Da una parte il mondo della droga, dall’altra quello dei ragazzi. Non sempre, purtroppo, questi due complessi e intricatissimi insiemi restano separati e, troppo spesso, l’improvviso contatto dei due universi complica adolescenze e miete vittime.

Se ne parlerà venerdì 3 marzo, alle 9.30, presso l’auditorium della Banca Popolare di Fondi, nell’ambito del convegno “Oltre la Dipendenza”: un’intera mattinata dedicata agli studenti delle scuole superiori della città. Oltre alla straordinaria presenza del Prefetto di Latina Maurizio Falco e dell’arcivescovo di Gaeta, monsignor Luigi Vari, prenderanno la parola una serie di relatori che, per motivazioni personali o professionali, hanno vissuto e vivono intimamente l’esperienza della dipendenza. Tra i momenti più d’impatto della mattinata, ci saranno le testimonianze di ex tossicodipendenti che racconteranno come sono usciti dal meraviglioso pianeta dei ragazzi per finire nel drammatico mondo della droga. Conoscere per prevenire, dunque, ma anche sensibilizzare e riflettere con maturità e consapevolezza. A moderare il convegno ricco di spunti e interventi, la giornalista Luigia Luciani.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, del senatore Claudio Fazzone, dell’eurodeputato Salvatore De Meo e del presidente della Banca Popolare di Fondi Antonio Carroccia che farà gli onori di casa, la mattinata entrerà nel vivo con relazioni e testimonianze.

In rappresentanza del settore Servizi Sociali del Comune di Fondi, che ha organizzato l’evento con il patrocinio della Banca Popolare di Fondi, parleranno brevemente la dirigente Erminia Ferrara, l’assessore Sonia Notarberardino e la presidente di commissione Daniela De Bonis.

A seguire, si aprirà una parentesi di circa 40 minuti a cura della “Fondazione Apostolica ETS” con gli interventi del responsabile del progetto “Oltre la dipendenza” Vincenzo Marcantonio, del rappresentante Iacopo Fiore, del medico chirurgo Lorenzo Fiore e di alcuni ex tossicodipendenti in prima linea nel tendere la mano a chi cerca di uscire dal tunnel degli stupefacenti collaborando con la fondazione (Vincenzo) o gestendo il centro di recupero “Il traguardo” (Gianpiero).

I lavori proseguiranno con una seconda parentesi denominata “Sentire o ascoltare” durante la quale interverranno Padre Matteo Tagliaferri, Fondatore della onlus “Comunità in Dialogo” e Antonio Marcucci, assistente sociale del Comune di Fondi.

«Un evento con e per i ragazzi – commentano il sindaco Beniamino Maschietto e l’assessore Sonia Notarberardino – per un giorno gli studenti lasceranno i banchi di scuola per acquisire strumenti che serviranno loro per codificare la complessa, e spesso spietata, realtà; per affrontare la vita, i problemi, o per aiutare coetanei, fratelli o conoscenti in difficoltà».