“Il Tar, con l’annullamento dei decreti che hanno sciolto e commissariato il Comune di Roccagorga, mette a tacere le accuse delle opposizioni che avevano puntato il dito contro il sindaco Nancy Piccaro. Nel pieno rispetto dell’operato della Prefettura e di S.E. il Prefetto, è sempre un traguardo auspicabile quello di far governare piccole o grandi comunità da amministratori eletti. Ora l’auspicio è che Nancy Piccaro possa concretamente tornare a governare Roccagorga con quello spirito pratico che ha contraddistinto la sua amministrazione. Dopo anni di immobilismo, con problemi evitati piuttosto che affrontati, Roccagorga stava cambiando pagina. E’ ora che si dia la possibilità, a chi ha il favore della stragrande maggioranza dei residenti, di tornare a fare il proprio egregio lavoro. Un plauso infine alla tenacia di Nancy Piccaro, che ha fin da subito messo in pratica tutte quelle azioni atte a dimostrare il suo buon operato alla guida dell’amministrazione comunale”. Lo dichiara il senatore Nicola Calandrini, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia.