Un importante convegno promosso dall’Università della Terza età, un murale d’autore e l’accensione simbolica di una luminaria: il Comune di Fondi si prepara a celebrare la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre in tutto il mondo il 25 Novembre, con tre iniziative che terranno alta l’attenzione su un fenomeno, purtroppo, ancora drammaticamente troppo diffuso.
La giornata inizierà alle 10, in piazza Domenico Purificato, con l’inaugurazione di un’opera d’arte, ispirata ai temi della giornata e realizzata sulla parete della biblioteca comunale dall’artista cileno Oscar Garcés. L’iniziativa è sostenuta dalle Associazioni “Il Quadrato Fondi”, “Nadyr Donne contro la violenza” e da “Il Pavone Libreria Page” con il patrocinio del comune di Fondi e della Casa della Cultura.
Il tour proseguirà al Castello Caetani dove, a partire dalle 11, si terrà un convegno dal titolo “Le radici antiche della violenza di genere” che vedrà come ospiti d’eccezione la docente di istituzioni e storia del diritto romano presso l’Università del Sannio Aglaia Mc Clintock, la manager Asl Asl Silvia Cavalli e il dirigente del commissariato di polizia Franco Pellegrino. All’incontro, che sarà coordinato da Maria Luigia Marino, interverranno il sindaco Beniamino Maschietto, l’assessore alla cultura Vincenzo Carnevale e l’assessora alle politiche sociali Sonia Notarberardino. Il convegno è organizzato dall’Università della Terza Età presieduta da Carmina Sepe con il patrocinio del comune di Fondi.
Sul far del tramonto sarà invece illuminata una scarpetta rossa in piazza Municipio. Anche se il simbolo inizierà a brillare dal 25 novembre, l’installazione sarà ufficialmente presentata alla città in occasione del consiglio comunale del 28 novembre alla presenza di tutti i membri della pubblica assise.
Ad esprimere apprezzamento per le iniziative organizzate dagli assessorati alla cultura e ai Servizi Sociali e dalle numerose associazioni del territorio anche la presidente della commissione Pari Opportunità e Parità di Genere Mariapalma Di Trocchio. Ma non è tutto. Sempre domani, venerdì 25 novembre, a Fondi, alle 10, in piazza Domenico Purificato, verrà inaugurata l’opera di arte urbana realizzata dall’artista cileno Oscar Garcés, conosciuto come Perro Blanco, nell’ambito delle iniziative organizzate per la “Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne”. L’intervento murario è stato promosso nel contesto del progetto 25novembre.org, sostenuto dalle Associazioni “Il Quadrato Fondi”, “Nadyr Donne contro la violenza” e da “Il Pavone Libreria Page” con il patrocinio del Comune di Fondi e del Comitato Promotore per la Casa della Cultura. Parteciperanno alla cerimonia inaugurale l’artista, nonché moglie dell’autore, Arlett Riquelme Gonzales nota come Delar, che compone con lui il Collettivo “Dos Almas”, la sassofonista Laura Venditti, testimonial dell’edizione 2022, l’attrice Silvia Tagliavento e le operatrici del Centro Antiviolenza Nadyr, attivo nelle Città di Fondi e Terracina. L’artista ha lavorato, nei giorni scorsi, sulla parete della biblioteca comunale “Dan Danino Di Sarra, portando a termine un’opera di grande impatto sociale e artistico, dedicata alla memoria di Gabriela Mistral, pseudonimo di Lucila de María del Perpetuo Socorro Godoy Alcayaga, prima poetessa latinoamericana a ricevere il Nobel per la Letteratura il 15 Novembre 1945. Quello di quest’anno è l’ottavo “muro” realizzato nella Città di Fondi in occasione del 25 novembre allo scopo di far riflettere su una tematica di grande attualità.