“La legge di Bilancio varata dal Governo parte dai bisogni dei cittadini. Il sostegno alle famiglie e alle imprese è prioritario con misure che consentiranno loro di affrontare questo difficile momento dovuto in particolare al rincaro del costo dell’energia. A ciò si affiancano misure che rispondono ad un più ampio ventaglio di situazioni che il paese sta fronteggiando. Evidenzio l’intervento sulle cartelle esattoriali che libera migliaia di famiglie a reddito basso da una pressione che si aggiungeva alle difficoltà del momento. Il taglio al cuneo fiscale aiuta i lavoratori, in particolare quelli con redditi bassi ed è la misura più costosa dopo il contrasto al caro bollette, segno della forte attenzione del Governo ai più fragili.
Questa manovra è un radicale cambio di passo nelle politiche economiche e sociali finora messe in atto: basta con i bonus, si riparte da scelte politiche delle quali il Governo si assume la responsabilità, anche a costo di risultare impopolare come sulla revisione del reddito di cittadinanza. Il tutto con l’obiettivo di salvaguardare i conti pubblici, con una linea di prudenza e responsabilità che mette al centro delle scelte economiche il cittadino, la famiglia, le imprese. Con queste misure e questo approccio il paese finalmente cambia passo”. Lo dichiara il presidente della V Commissione Bilancio Sen. Nicola Calandrini.