Gli imbecilli di turno hanno colpito ancora. Questa volta hanno preso di mira la Croce Rossa Italiana di Cisterna di Latina. Nei giorni scorsi infatti l’unità territoriale della Croce Rossa Italiana di Cisterna del Comitato di Latina ha ospitato un’importante attività di formazione interna a cui hanno partecipato circa 50 volontari molti dei quali provenienti da altri Comitati di Croce Rossa della Regione Lazio.

Al termine del corso la brutta sorpresa: qualche vandalo ha imbrattato la carrozzeria di due auto parcheggiate nelle vicinanze della sede C.R.I. di via Aldo Moro 31, nel quartiere San Valentino con scritte e scarabocchi utilizzando una bomboletta spray. 

La prima auto imbrattata, con all’interno indumenti e materiali facilmente riconducibili alla Croce Rossa,  è di una docente proveniente da Velletri, l’altra appartiene all’associazione, riconoscibile dalla targa C.R.I., ed era regolarmente parcheggiata negli spazi riservati ai mezzi della Croce Rossa.

“Esprimo solidarietà ai volontari della Croce Rossa e stigmatizzo l’atto vandalico che li ha colpiti – afferma il sindaco Valentino Mantini –. Prendere di mira chi opera con assiduità e impegno in favore dei più deboli, è un atto deplorevole. Come rappresentante della comunità di Cisterna, inoltre mi sento dispiaciuto per la brutta immagine della nostra città che abbiamo reso a chi è giunto da luoghi anche lontani. Mi scuso a nome della città con loro e invito i volontari della Croce Rossa a proseguire nella loro meritoria opera di sostegno e aiuto ai bisognosi”.