Rigenerazione del centro urbano, riprogettazione dell’area pedonale, della viabilità e dei parcheggi, e potenziamento dell’attrattività e della fruibilità turistica della costa.

Sono partiti i lavori di riqualificazione di Via Lungomare Caboto a Gaeta, che al momento interesseranno il waterfront compreso tra l’incrocio con Corso Cavour (all’altezza dell’ingresso della Base Nautica) e fino all’inizio di Piazza Mazzoccolo. Il progetto, che in questa fase iniziale farà riferimento ai primi due lotti, prevede l’estensione dei lavori fino a Largo Peschiera (Piazzale SS. Cosma e Damiano), e sarà finanziato con fondi comunali, ministeriali e dell’Autorità Portuale.

L’intervento, il cui assetto seguirà quanto già svolto sul Lungomare in zona Gaeta medievale, riguarderà la riprogettazione dell’illuminazione, della pavimentazione, dell’arredo urbano e del verde pubblico, oltre al prolungamento della pista ciclabile già esistente nel tratto precedente, dell’area pedonale e dei parcheggi, che saranno incrementati mediante una disposizione a spina di pesce.

“Prosegue la nostra opera di riqualificazione – ha dichiarato il sindaco Cristian Leccese – e di valorizzazione di un tratto di costa di notevole importanza, soprattutto considerato l’impatto che ha sul contesto cittadino. Questo intervento contribuirà a rinnovare ulteriormente l’immagine e la funzionalità del centro urbano, agendo sul potenziamento del rapporto con le bellezze naturali, mediante un contatto più diretto con il mare e un rinnovato arredo urbano, consegnando ampie aree alla pedonalità e allo stesso tempo garantendo ulteriori servizi per la mobilità sostenibile, attraverso il proseguimento della pista ciclabile già esistente, e l’incremento dei posti auto. Continuiamo su questa strada, offrendo una più alta qualità di fruibilità delle aree pubbliche, per rendere Gaeta, sempre di più, una Città da vivere”.

“Riqualificare la Città, renderla più bella e più attenta alle esigenze dei cittadini – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici, Simone Petruccelli -, come già fatto a Gaeta medievale, rivolgendo uno sguardo particolare al rispetto per l’ambiente e alla mobilità sostenibile, significa anche innalzare gli standard di benessere di tutti i cittadini. Esiste la necessità, oggi più che mai, di mantenere livelli di qualità della vita ottimali, creando anche zone di comfort sociale per migliorare la quotidianità di ognuno di noi: una maggiore fruizione degli spazi pubblici in tutta sicurezza, pulizia, abbellimento e decoro, rappresenta elemento essenziale per far sì che Gaeta possa essere sempre più a misura d’uomo”.