Un bilancio davvero positivo quello del Latina Music Festival, l’evento live andato in scena al Palatenda di Latina nel week end scorso. Numero notevoli nei quattro giorni di musica, con 46 esibizioni musicali per un totale di 110 artisti che si sono alternati sul grande palco, in gran parte gruppi e band locali. Uno staff organizzativo di circa 50 persone che in sole tre settimane ha offerto alla città un evento da primato. Merito della “Seaside Music Young”, che ha promosso il festival con il patrocinio di Regione Lazio e Comune di Latina, nell’ambito del progetto “Itinerario Giovani” della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

Soddisfatto il direttore artistico del festival, Antonio Gaudini: “Con grande piacere abbiamo scoperto un mondo artistico e musicale a Latina fatto di tanti giovani talenti con la “fame del palco” che non hanno mai avuto spazio, a cui noi abbiamo offerto un palco per esibirsi. I ragazzi hanno risposto con grande entusiasmo, ed è stata una gestione artistica lineare ma con non poche difficoltà.” 

Per Federico Ianiri, uno degli organizzatori dell’evento, “la più grande soddisfazione è stata la serata con gli artisti locali, che senza il traino dei grandi nomi nazionali hanno dato vita a una bellissima serata da sold-out. Come gruppo siamo pronti e disponibili per mettere a disposizione le nostre capacità in altre manifestazioni.” 

Soddisfazione per Aurora Ianiri, anche lei parte dello staff organizzativo: “Sono una fan della musica rap ed è stata una grande soddisfazione vedere tanti artisti di questo genere musicale esibirsi sul nostro palco. Mi auguro di vedere tutti loro e tanti altri artisti nella nostra sala polifunzionale, per altri concerti in un luogo per pubblici spettacoli a disposizione dell’intera città di Latina”.