Sulla tassonomia delle fonti energetiche

L’ Europarlamentare Nicola Procaccini – responsabile Ambiente ed Energia di Fratelli d’Italia

STRASBURGO- “Esprimo sollievo per l’esito della votazione sulla tassonomia europea delle fonti energetiche. Il voto di oggi ha respinto il tentativo delle sinistre di bloccare un percorso energetico di buon senso. Il risultato di oggi non pregiudica in alcun modo gli obiettivi ambientali di lungo periodo e nello stesso tempo non compromette gli investimenti su fonti energetiche necessarie, come gas e nucleare, nel percorso di transizione verso fonti rinnovabili pulite. Sconfitti i tedeschi del Partito Popolare. Sconfitte le sinistre europee, arroccate su posizioni ideologiche e lontane dalla realtà. Sconfitti il PD e il M5S, in contraddizione rispetto all’orientamento del governo che loro stessi sostengono a Roma. Mi sarebbe piaciuto vedere la faccia del ministro Cingolani, sostenuto da PD e M5S e contrario al loro orientamento, se invece fosse passata l’esclusione di gas e nucleare dalla tassonomia UE”. 

E’ il commento del responsabile Ambiente ed Energia di Fratelli d’Italia, l’europarlamentare Nicola Procaccini, al voto di oggi a Strasburgo sulla lista degli investimenti considerati sostenibili dalla UE. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.