Rifiuti, Lega ”Zingaretti crea l’emergenza e vara una nuova tassa”’

Roma – ”La giunta Zingaretti prevede con la delibera 448 del 14 giugno scorso un’addizione del 5% per gli Ambiti territoriali ottimali che conferiscano e smaltiscano i propri rifiuti fuori dal proprio Ato.
Nulla di anormale, al di là che i contribuenti siano costretti a saldare l’incapacità degli amministratori provinciali e comunali.

Però il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha immense responsabilità sull’emergenza di Roma e provincia, infatti è proprio lui che ha chiuso sia la discarica di Malagrotta senza un’alternativa il 1 ottobre 2013 sia la discarica che i termovalorizzatori di Lazio Ambiente a Colleferro, di proprietà pubblica, dove ha buttato 12,6 milioni di euro: 5.300.000 di euro per il ramo discarica e 7.000.000 di euro per gli ammodernamenti degli impianti liquidati il 28 dicembre 2016. Chi dovrebbe pagare: Zingaretti o i cittadini?”.

Lo afferma Angelo Tripodi, capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, che aggiunge:

Per non parlare dell’Ato di Latina commissariato dalla giunta Zingaretti, il cui tecnico, Illuminato Bonsignore, ha individuato un’area su Aprilia e due su Cisterna, Comuni già martoriati, per realizzare una o più discariche di servizio, salvo poi passare la palla alla Provincia di Latina. Campa cavallo.
Fallimenti resuscitati con il rogo di Malagrotta, proprio quando Zingaretti ha ideato i carrozzoni degli Enti di governo d’ambito territoriale per ogni Ato, utili per riciclare gli amici degli amici nelle Presidenze e nei quattro membri dei Consigli direttivi, le cui indennità sono state equiparate ai Sindaci e agli Assessori dei capoluoghi di provincia
”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.