Discussione dei progetti sull’implementazione dei servizi di prossimità al cittadino. I temi dell’inclusione, cura psicologica e cronicità e dematerializzazione


Sullo sfondo il Viceministro Pierpaolo Sileri

Molti i progetti discussi per implementare i servizi di prossimità, favorire la dematerializzazione, l’inclusione, la cura psicologica, l’attenzione alle cronicità.

Insieme a Pierpaolo SIleri, una rosa di ospiti illustri della politica regionale ha portato oggi ad Ardea un prospetto di discussione e confronto sul tema sensibile della salute, della sanità e della governance sanitaria, durante l’incontro “Progetto Salute”, fortemente voluto dal candidato sindaco Lucio Zito e dall’Eurodeputato Fabio Massimo Castaldo.

Gli argomenti toccati sono stati numerosi, a cominciare dalle criticità del post pandemia, per la quali si intravedono soluzioni locali, territorilai, naizonali e trasfrontaliere. Fabio Massimo Castaldo ha introdotto il progetto EU4health e dato chiara indicazione di come le somme stanziate per il comparto attraverso i fondi del PNRR richiedano un investimento e una lungimiranza da parte delle amministrazioni locali, in grado di cogliere le opportunità finalmente disponibili e non mancare questa finestra storica di aperura dopo venti anni di austerità.

Lucio Zito ha discusso con Rodolfo Lena, Presidente della Commissione Sanità, Politiche Sociali, Integrazione Socio Sanitaria, Welfare della Regione Lazio, della specificità del territorio di Ardea e della necessità di instaurare sinergie con le Amministrazioni Comunali per offrire servii socio sanitari di qualità.

Sulla stessa linea l’intervento di Loreto Marcelli, membro della Commissione Sanità della Regione Lazio, che ha introdotto il concetto di prossimità di servizi sanitari, resa una prospettiva finalmente possibile dalla Missione 6 del PNRR.

Analoghe considerazioni di regolazione propositivo-costruttiva sul versante di quanto indicato in PNRR, sono state introdotte dal Vinceministro Pierpaolo Sileri, il quale proponeva per la medicina territoriale poche e semplici regole di governance sanitaria, realizzabili applicando modelli formativi in prevenzione, innovazione tecnologica digitale e implementazione della dotazione di strumentazione di primo livello. Questo, ha dichiarato, garantirebbe una implementazione della gesitone in telemedicina e la possibilità di una second opinion specialistica in tempo reale. Cruciale inoltr la formazione e non burocrazia.

Ha poi insistito inoltre sulla necessità, condivisa dal dottor Lucio Zito, Presidente del Consigilio Comunale e candidato sindaco alle amministrative del 12 giugno, di fare governance che metta la prevenzione e la promozione della salute dell’assistito al centro, in un processo di monitoraggio e continuità di cure che non richieda ospedalizzazione.

A conclusione dell’evento, il Viciministro ha consegnato alla Presidente della Croce Rossa di Ardea, Ketty Corinaldesi, riconoscimento per l’operato svolto nei due anni di pandemia. Alla Croce Rossa, inoltre, in un’ottica di alleanza rinnovata, saranno assegnati i locali dell’Autoparco di Via Camilla in ristrutturazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.