La Pedagnalonga numero 48 è stata un successo sotto tutti i punti di vista. Sono stati oltre 3.000 i partecipanti che hanno pacificamente invaso e colorato le campagne di Borgo Hermada, alle porte di Terracina, nella tradizionale passeggiata di primavera attraverso i poderi dell’Agro Pontino.

Sono stati 600 gli atleti che hanno preso parte alle due corse podistiche (21 e 12 km) confermando il connubio storico tra la gara, che fa parte del circuito In Corsa Libera Opes, e la passeggiata naturalistica enogastronomica che rientra tra i 16 eventi italiani di Earth Day Italia, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, grazie alla sua consolidata vocazione naturalistica. 


“Vogliamo ringraziare i partecipanti e tutti i volontari che hanno reso possibile la Pedagnalonga 2022, la nostra è una manifestazione unica nel suo genere che ogni anno si rinnova e conferma la sua capacità di adattarsi ai tempi che passano, considerando anche l’ultima innovazione della Pedagnalonga For Kids, con le installazioni dedicate ai bambini – chiarisce il presidente Pasqualino Sicignano – abbiamo apprezzato la partecipazione del folto gruppo di ipovedenti che hanno vissuto la giornata in allegria e serenità, ma anche di tutti gli altri che hanno pacificamente invaso le campagne del Borgo con la loro simpatia e voglia di divertirsi”. 

A premiare c’erano anche Danilo Zomparelli (assessore alla cultura, turismo e sport del Comune di Terracina) e Daniele Valerio (presidente provinciale Opes Latina). 
La corsa podistica di 21 km è stata vinta da Mauro Massimi (Freaks All Around) che ha completato il tracciato in un’ora 14 minuti e 50 secondi staccando Alessio Biagioni (Piano Ma Arriviamo) che ha fermato il crono sul tempo di un’ora 16 minuti e 8 secondi, terzo posto per Christian Milana (Olibanum Overrunners, 1h 16’50’’). Tra le donne la prima sul traguardo della ‘mezza’ è stata Simona Magrini (Olibanum Overrunners, in 1h 32’ 15’’, davanti a Francesca Macinenti (Fitness Montello) e Roberta Andreoli (Podistica Avis Priverno).

Invece, per la 12 km il successo è stato di Gabriele Carraroli (Fitness Montello, 42’30’’) davanti a Tommaso De Marchis (Avis Priverno, 42’57’’) e Mattia Minori (Go Running, 44’08’’), mentre tra le donne successo per Catia Addonisio (Nuova Atletica Cisterna, 51’32’’), Pamela Gabrielli (Runforever Aprilia, 53’47’’) e Chiara Colatosti (Atletica Cedrano, 54’01’’).

La stessa Catia Addonisio che si è aggiudicata nella mezza femminile il podio, ha rilasciato soddisfatta le seguenti dichiarazioni:

“E’ stato un evento di eccellente organizzazione, come sempre del resto.
Il percorso sterrato per la mia preparazione non è stato particolarmente difficile, ma so che può esserlo. Abbiamo corso da questa mattina presto, iniziando sotto la pioggia, ma poi è tornato il sereno. Splendida giornata, contenta ed ancora una volta soddisfatta del traguardo raggiunto”.

Invece, il vice presidente della Pedagnalonga e direttore di gara Albino Marostica ha detto:
“Ci tengo a ringraziare le forze dell’ordine, la Croce Rossa Italiana e gli oltre 60 volontari della protezione civile e, più in generale, tutti quelli che hanno collaborato allo svolgimento di questa manifestazione.
Il grande successo di partecipanti alle due corse podistiche, con oltre 600 atleti, è il segno che la Pedagnalonga è ripartita bene dopo il Covid e lo ha fatto con la solidità che da quasi mezzo secolo ci contraddistingue. Voglio pensare che il prossimo anno potremo finalmente togliere le limitazioni di partecipazione, imposte dai regolamenti in vigore al momento della consegna del piano di sicurezza, e avvicinarci nuovamente ai numeri che ci avevano portato a sfondare le 6.000 presenze prima del Covid”. 

Alla Pedagnalonga hanno partecipato da tutta la regione Lazio, ma anche dalle regioni vicine, come la Campania, e più in generale da tutto il centro Italia: ai nastri di partenza anche un pullman di appassionati arrivato dalle Marche, folta comitiva che poi è rimasta sul territorio per tutto il week-end lungo, oltre a tanti gruppetti da Piemonte, Veneto e Toscana. «Gli organizzatori non si fermeranno visto che, parallelamente all’organizzazione della Pedagnalonga, l’associazione è ormai attiva tutto l’anno visto che ha donato l’albero di natale alla comunità, regalando un sorriso ai bambini del Borgo, poi durante i momenti più duri del Covid, visto che non potevamo fare la nostra manifestazione, abbiamo donato una somma importante alla Croce Rossa Italiana – riprende Sicignano – senza dimenticare i progetti portati avanti con le scuole, l’ultimo è stato quello dedicato alla Giornata Mondiale dell’Acqua, e sono già due anni che doniamo buoni per la spesa di Natale alle famiglie bisognose della nostra comunità tramite la parrocchia e poi, da sempre, tutte le derrate alimentari che non vengono consumate durante la giornata della Pedagnalonga, vengono donate il giorno successivo a realtà assistenziali e sociali del territorio e questo ha permesso, nel tempo, di creare legami molto belli ed emozionanti che però abbiamo sempre ritenuto giusto far rimanere segreti». Gli organizzatori stanno già lavorando alla prossima edizione con la data che verrà comunicata ufficialmente nelle prossime settimane così da iniziare la progettualità della nuova Pedagnalonga che si avvierà a celebrare i suoi 50 anni di storia.  

CORSE PODISTICHE – CLASSIFICHE12 KM https://www.icron.it//newgo/#/classifica/2021164821 KM https://www.icron.it//newgo/#/classifica/20211624

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.