La Cultura

Prosegue il tour di “Eterno Dante” nei Prenestini con De Cultura

Anche Lariano, nella mattinata di domenica, ha inaugurato la sua panchina letteraria a tema dantesco. Nell’ambito del progetto “Eterno Dante”, promosso da “I Castelli della Sapienza”, Regione Lazio e Lazio Crea in collaborazione con la Fondazione De Cultura, a piazza S. Eurosia è stata scoperta la nuova panchina dal particolare design a forma di libro. Presenti il Sindaco, Maurizio Caliciotti, che ha definito adatta alla comunità la terzina scelta, quella con le note parole di Ulisse (“Fatti non foste a viver come bruti…”). Il primo cittadino ha poi lasciato la parola all’assessore alla Cultura, Maria Grazia Gabrielli, e al presidente del Consorzio “Castelli della Sapienza”, Angelo Rossi. Entrambi hanno sottolineato la bontà della sinergia amministrativa che ha portato a questo risultato importante per la cittadinanza tutta. Insieme a Guido Ciarla della Fondazione De Cultura e alla dottoressa Letizia Corsetti del Cda del consorzio è stata quindi presentata la panchina, che oltre alla già citata terzina riporta la raffigurazione del volto del Sommo Poeta. Successivamente i ragazzi della “Compagnia del Simposio” di Tivoli coordinati dal regista Enzo Toto hanno messo in scena il Reading teatrale dantesco, fra effetti e suggestioni che i versi di Dante sempre regalano. La degustazione enogastronomica ha concluso la mattinata mentre già dal pomeriggio molti curiosi si sono fermati accanto alla panchina per osservarla e fare alcune foto. La tappa larianese era stata preceduta da quella di Artena: anche nella città arteniese l’Assessora Lara Caschera aveva inaugurato la panchina letteraria. Nel pomeriggio di sabato, invece, in Piazza Disfida di Barletta neanche la pioggia ha fermato l’inaugurazione della panchina di Zagarolo sempre alla presenza del presidente del consorzio Angelo Rossi e della Sindaca della città, Emanuela Panzironi, insieme a diversi assessori e consiglieri presenti.











To Top