Latina

LATINA: Apertura jazz con il Trio Lindo al Circolo cittadino

Trio Lindo al Circolo Cittadino di Latina

Campus Internazionale di Musica, presso il Circolo Cittadino, apertura dei sei concerti: dal 29 ottobre al 3 dicembre



Dopo la rassegna estiva del 57° Festival Pontino e i corsi di Sermoneta, il Campus Internazionale di Musica di Latina rinnova l’esperienza dei Concerti d’Autunno al Circolo Cittadino.

In apertura dei sei concerti che vedono protagonisti giovani artisti, tra cui spiccano gli allievi della Civica Scuola di Musica, venerdì 29 ottobre ha esordito Trio Lindo, costituito da allievi dei Civici Corsi di Jazz, attraversando le sonorità del jazz nelle contaminazioni afrocubane e latine con Samuele Lindo al pianoforte e Giosuè Consiglio alla batteria.

E’ stata davvero una magnifica serata, di apertura della stagione autunnale con una fragorosa platea di applausi. L’intrattenimento di circa un’ora, ha tenuto tutto di un fiato un piacevole ascolto per tutti gli spettatori nel coinvolgente sound. Le sonorità della performance, sono state eseguite in maniera impeccabile dai giovanissimi talenti che hanno espresso il meglio della loro preparazione tecnica.

Da Duke Ellington a Chick Corea, sino alla conclusione sulle note della famosissima “Besame Mucho”. La scaletta eseguita in programma, ha rappresentato un excursus storico del jazz, culminando in abili improvvisazioni.

A partire dai precursori fino ai rivisitatori del genere, giganti ormai della storia della musica contemporanea. La commistione nel genere latino, con le influenze caraibiche ha trasformato la sala concerti del Circolo in un luogo di danza metafisica. Il trasporto dei ritmi e delle sonorità, anche improvvisate, hanno sposato gli applausi e lo stretto coinvolgimento del pubblico, che ha visibilmente apprezzato.

Si invita, come suggerito dal successo in apertura, di dare merito ai giovani talenti di questo autunno, partecipando ad i prossimi eventi della stagione. Proprio il prossimo 5 novembre sempre al Circolo Cittadino, dalle ore 18 toccherà a Erik Bertsch, pianista olandese, che nel programma scelto, alterna il repertorio dell’Ottocento alla musica del XX e XXI secolo.

Dai Corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia provengono i cinque musicisti che si altereranno sul palco per il concerto del 12 novembre.

Anna Chulkina (violino), Alfredo Pirone (violoncello) e Carlo Angione (pianoforte) eseguono il celebre Trio op. 97 di Beethoven detto “L’Arciduca”. Nella seconda parte del programma, con Carlo Angione al pianoforte troviamo Gaia Paci (violino) e Chiara De Santis (violoncello), per il raffinato Trio in la minore di Maurice Ravel.

Il 19 novembre, invece sarà la volta di scena dell’Istituto di Musica Classica con il Quartetto Hayez, nato nel 2020 tra le mura della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, attraversando le musiche di Beethoven e Brahms.

Infine, l’ultimo appuntamento sarà il 3 dicembre con la voce del soprano Maria Emanuela Digregorio, accompagnata al pianoforte da Ju Hee Lee, bel canto italiano con alcune delle più celebri arie delle opere di Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, Leoncavallo e Puccini.



_











To Top