Cisterna

Sambucci (Fdi): ” Iniziati i lavori di miglioramento graduale della viabilità a ridosso del centro urbano”

Messa in sicurezza e riqualificazione delle maggiori arterie di Cisterna. Un’opera in atto grazie al lavoro svolto dalla passata amministrazione come racconta l’allora assessore di Fratelli d’Italia Vittorio Sambucci. “Era il 1 aprile 2019, quando in Regione Lazio, con l’assessore Alessandri si è tenuto un vertice al quale partecipai come vice sindaco e assessore ai lavori pubblici e alla viabilità insieme al sindaco Carturan e il dirigente ai lavori Pubblici l’architetto Luca De Vincenti. L’incontro fu organizzato dalla precedente amministrazione, di cui facevo parte, unitamente ai rappresentanti politici di altri comuni tra cui Artena, Lariano, Valmontone, Velletri e Latina. Il Tema della discussione di quel giorno, fu la lista delle strade distrutte dall’esagerato flusso viario, causato dalla mancata realizzazione della Bretella Cisterna-Valmontone. Noi per primi, abbiamo presentato delle proposte per accelerare i tempi, fra le quali quella di far realizzare l’opera all’ANAS. Avrei preferito che ciò si fosse verificato prima; ma oggi a distanza di due anni dall’incontro, vediamo iniziare le opere di rifacimento delle strade più importanti del nostro territorio.
L’intervento è cominciato su via Roma: dal cavalcavia della ferrovia fino all’incrocio di via della villa che raggiunge il centro della Città. A seguire “Via Nettuno”, sino all’intersezione di “Via Aprilia” e “Via Bernini” ; un tratto importante di via Monti Lepini , e per finire “Via Nettuno” e “la famosa Via Plinio il Vecchio”. Possiamo essere felici per aver raggiunto un risultato eccellente. Solo ora la Nostra Città potrà godere di un miglioramento graduale della viabilità a ridosso del Centro Urbano . Questa è la dimostrazione di un impegno profuso e condiviso di chi ha amministrato una Città con passione e dedizione . Continueremo questo percorso di completamento manutenzione stradale ove previsto nei prossimi mesi secondo le priorità e le risorse disponibili dell’Ente per una Città migliore e decorosa”.











To Top