latina

Approvato all’unanimità l’assestamento di bilancio. Acampora: “una manovra economica senza precedenti quella messa in campo dalla Camera di Commercio di Frosinone e Latina per essere al fianco delle imprese delle due province”.

Il Consiglio della Camera di Commercio di Frosinone-Latina ha approvato all’unanimità nella seduta del 30 luglio, l’assestamento di bilancio predisposto dalla Giunta Camerale lo scorso 14 luglio. Una manovra economica innovativa senza precedenti, anche nelle dimensioni, quella messa in campo dall’Ente camerale, con l’obiettivo di essere concretamente al fianco delle imprese in un periodo storico difficile e complesso segnato dalla pandemia.

Oltre 6.000.000 di euro la cifra stanziata nel 2021 in favore dei settori/aree economiche di riferimento: Commercio, Turismo, Servizi, Artigianato, Agricoltura e Industria con un particolare riferimento agli asset strategici della Digitalizzazione, dell’Alternanza scuola lavoro, dell’Economia del mare, dell’Automotive e del Chimico Farmaceutico.

“La previsione iniziale 2021 della manovra in favore dei settori economici – ha commentato il presidente della Camera di Commercio di Frosinone-Latina, Giovanni Acampora, nel corso dei lavori – prevedeva un importo totale di 2.776.958,73 euro, comprendendo i progetti finanziati con l’incremento del 20% (per un importo totale di circa  857.000,00 euro). In considerazione degli effetti ancora perduranti della pandemia, soprattutto su alcuni settori che ne sono stati particolarmente colpiti, quale quello turistico, – ha però sottolineato Acampora – è stato deciso in questa sede di fare un ulteriore e cospicuo sforzo per venire incontro alle esigenze delle categorie economiche. E’ così che abbiamo scelto di investire altri 3.316.677,85 euro, per un totale complessivo in favore dell’economia dei nostri territori di 6.093.636,58 euro”.

Poi il presidente Acampora ha illustrato i dettagli della manovra: “In particolare – ha spiegato – tale impegno finanziario confluirà per 1.500.000,00 euro nel settore turistico, per favorirne la ripartenza e promuovere il nostro territorio. 1.874.000,00 euro sono relativi invece ai progetti di sistema camerale finanziati anche con l’incremento del 20% del diritto annuo, di cui circa 1.160.000,00 euro solo per la digitalizzazione delle imprese, al fine di dare un concreto sostegno a tutte le categorie economiche provinciali; l’intervento nella digitalizzazione si unisce ai 5.000.000 di euro che, con lungimiranza e attenzione alle imprese, la Regione Lazio ha messo a disposizione avvalendosi nella gestione del sistema camerale. Mentre 1.385.000,00  euro andranno a finanziare, attraverso l’attività dell’Azienda Speciale, il raggiungimento di obiettivi strategici camerali: parliamo di credito, economia del mare, formazione, internazionalizzazione, turismo, marketing territoriale e filiere industriali smart specialization strategy. Si completa così – ha concluso il presidente Acampora al termine dell’approvazione dell’assestamento di bilancio – una manovra, in continuità alle linee programmatiche di questo nuovo corso dell’Ente Camerale, di fondamentale importanza per la ripartenza delle imprese delle due province. Nessuno è stato escluso e le prime misure sono andate sold out. Ringrazio tutti i Consiglieri per il raggiungimento di questo importante risultato in favore dell’economia dei nostri territori, “i soldi delle imprese ritornano alle imprese”.











To Top