Ponza

Trasporto pubblico ecologico

Anche quest’anno Ponza sta contando e potrà contare su un servizio di Trasporto Pubblico Locale gestito dalla Schiaffini Travel SpA moderno, ecologico, all’avanguardia ed all’altezza dell’incredibile bellezza dell’isola.
In questi primissimi giorni della stagione estiva, numerosi sono stati gli apprezzamenti per il servizio che anno dopo anno si affina e si migliora sempre di più, attraverso l’introduzione di nuove soluzioni e piccole modifiche – oltre che di tante conferme – rispetto all’anno precedente.
Sono ben 160 corse al giorno che coprono la giornata dalle 4,30 della mattina alle 4,00 della mattina successiva (praticamente un h24 da fare quasi invidia ai trasporti pubblici della riviera romagnola notoriamente zona leader del Paese per l’accoglienza dei turisti) e che garantiscono un sistema di mobilità capillare ed efficacie a tutte le aree dell’Isola di Ponza con particolare riferimento alla zona di Le Forna che nella storia e con le precedenti gestioni è stata sempre penalizzata dai trasporti via terra ma che con l’avvento della Schiaffini ha riacquistato il suo ruolo di centralità.
Tutti gli orari ed i percorsi sono riportati su un simpaticissimo e diffusissimo pieghevole reperibile presso tutti i punti strategici dell’Isola (bar, edicole, rivendite, ristoranti, hotel, Pro Loco, agenzie immobiliari, uffici comunali…).
Gli orari sono consultabili anche sul sito aziendale www.schiaffini.com e direttamente presso le principali fermate oltre che sull’applicazione Moovit interagendo dal proprio smartphone inquadrando il QRcode applicato sulla fermata stessa.
Altra buona notizia, è l’allentamento alle restrizioni connesse alla alla emergenza epidemiologica da COVID-19 da parte della Regione Lazio che con nota del 23 Giugno scorso a firma dell’Assessore ai Trasporti Mauro Alessandri, ha incrementato il coefficiente di riempimento dei bus (e anche degli altri mezzi pubblici come traghetti e treni) facendolo passare dal 50 all’80% consentendo quindi un servizio maggiormente fluido.
Resta per il momento obbligatorio indossare a bordo la mascherina personale senza la quale non è consentito salire sul bus.
Come nel passato i biglietti possono essere acquistati presso una serie di punti vendita (15 in zona porto, 5 in zona Santa Maria e 10 in zona Le Forna/Chiesa/La Piana/Cala Caparra), oltre che presso la biglietteria del porto situata presso il capolinea, dalla applicazione MyCicero (attualmente utilizzata nelle maggiori città Italiane come Roma, Milano, Napoli, Torino) e presso le biglietterie automatiche di prossima installazione.
Ciascun utente potrà infine acquistare il biglietto anche a bordo direttamente dall’autista al prezzo di € 5,00. In questo caso riceverà il biglietto giornaliero che potrà utilizzare per un numero illimitato di corse fino alla mezzanotte del giorno di emissione.
Questa è infatti una importante novità coordinata dal Comune di Ponza che per venire incontro ai turisti – specialmente quelli che alloggiano in zona Le Forna e che quotidianamente avrebbero dovuto acquistare almeno 4 biglietti da € 2,00 – concedendo loro una agevolazione economica ed una comodità evitando il ricorso alla ricerca ed all’acquisto di molteplici biglietti.
Stessa attenzione il Comune di Ponza l’ha posta a favore dei propri cittadini residenti che hanno visto abbattere il costo del biglietto del 50% (da € 1,00 della precedente gestioni agli attuali € 0,50 con Schiaffini) ed il costo dell’abbonamento mensile del 30% (da € 30,00 con la precedente gestioni agli attuali € 20,00 con Schiaffini).
Certamente con Schiaffini, utilizzare il bus a Ponza non è più un’utopia per residenti e turisti.











To Top