Latina

Tampon tax, il risveglio di LBC

Cinque anni di silenzio, per questo come per altro, su un tema che sembra improvvisamente diventato storico per la maggioranza di LBC. Le casualità in politica sono rare e questo caso non fa eccezione. Il caso vuole infatti che le ragazze di Gioventù Nazionale hanno strutturato, insieme alla consigliera Celentano, una proposta seria e concreta, non una mozione dell’ultimo minuto che sa di spot elettorale, sul tema degli assorbenti igienici: aliquote Irpef e la possibilità di emettere voucher da parte del comune per alleviare le spese annue delle donne e delle famiglie del capoluogo, specialmente in un periodo socialmente delicato come questo. Giusto il tempo di pubblicare il comunicato, il quale riscuote un discreto successo per serietà e fattibilità, che dopo poche ore sui social rimbalza di tutto punto la proposta di LBC: una mozione in consiglio comunale per far si che il comune si accolli le spese per combattere le diseguaglianze di genere. Non si sa come, su quali dati, e come sia struttura la mozione. Tutto fumo per intestarsi l’iniziativa.

“E’ tragicomico quanto accaduto nel giro di poche ore – dice Fabrizio Almanza, Vice Presidente Provinciale di Gioventù Nazionale – su una questione sociale che di certo non ha bisogno di strumentalizzazioni. Sembra che alcune tematiche siano di uso esclusivo di una certa sinistra e se qualcun altro ne parla e avanza proposte subito viene tagliato fuori, come se non ne avesse il diritto. E’ lampante che se la maggioranza avesse a cuore il “bene comune” avrebbe potuto portare questa proposta nei cinque anni di governo e non aspettare che qualcuno la precedesse e la svegliasse dal suo torpore. A livello provinciale il nostro movimento ha già portato avanti questa iniziativa su altri comuni e nelle prossime settimane ne seguiranno degli altri, per noi non è uno spot elettorale ma un tema a cui dare risposte concrete!”.











Le Più Lette

To Top