Pontinia

Parte Shopping Pontinia, i commercianti uniti contro la crisi

In un periodo come questo, funestato dal famigerato Covid-19, le attività commercali sono tra le principali categorie ad aver subito i maggiori traumi finanziari derivanti da quella che è stata certificata come una vera e propria pandemia mondiale. Si avvicina il Natale, e in attesa di un nuovo DPCM e nella speranza di un calo dei contagi, a Pontinia, grazie a una spontanea partecipazione, i commercianti della città hanno cercato una positiva coesione facendo nascere un’iniziativa finalizzata, attraverso l’erogazione di appositi Buoni Spesa – da utilizzare magari proprio per i regali di Natale – a risollevare le sorti dell’economia locale cercando di “convincere” i cittadini ad acquistare presso gli esercizi commerciali del proprio paese, piuttosto che su Internet. Del resto, i colossi mondiali dello shopping, pur risentendo della crisi, hanno sicuramente avuto un impatto molto diverso rispetto a tante piccole attività che sono state costrette a chiudere la saracinesca, mentre altre ancora saranno costrette a farlo.
Per scongiurare questa ipotesi, pertanto, è nata un’iniziativa spontanea denominata “Shopping Pontinia”, a cui ha già aderito la stragrande maggioranza dei commercianti della città, e che avrà inizio Sabato 28 Novembre per proseguire fino a Sabato 6 Febbraio del prossimo anno.
Il regolamento è semplice: in ogni attività commerciale aderente a “Shopping Pontinia” (che esporrà il logo al proprio ingresso) verrà fornita al cliente una Scheda (che ha validità una settimana) contenente 15 caselle, su ognuna delle quali sarà apposto un timbro per ogni acquisto effettuato; ogni cliente può raccogliere fino a 3 timbri provenienti dalla stessa attività. Il vincitore sarà il primo cliente ad aver completato la Scheda (riempiendola con i 15 timbri necessari).
Ogni domenica mattina verrà pubblicata l’identità del cliente vincitore sulla Pagina Facebook “Il Comune di Pontinia Informa” per ringraziarlo del supporto dato al commercio locale e contestualmente gli verrà donato un “Buono Spesa” che sarà utilizzabile in qualsiasi attività commerciale aderente all’iniziativa, con possibilità di frazionarlo presso più attività. Per le prime due settimane gli scrittori Cristian Vitali e Claudio Volpe doneranno anche una copia dei propri libri, affinché anche la cultura possa dare sostegno all’economia del commercio locale.











Ultime Notizie

To Top