Cisterna

Esposto per cedimento strada, nessuna risposta dopo 4 mesi

Cede la strada a ridosso di un’abitazione, i proprietari di casa preoccupati informano i tecnici del comune, ma ad oggi non hanno ricevuto nessuna risposta. Con il mal tempo alle porte e già qualche pioggia caduta, causa dell’alleggerimento del terriccio sotto i sampietrini, i residenti della zona avevano pensato bene di anticipare il problema in tempi non sospetti informando il Comune. La sede stradale non è uniforme e si nota ad occhio nudo, senza l’ausilio di dispositivi specifici, è evidente, ed ha una grandezza di circa un metro quadrato, la zolla di terreno implosa si trova in via Lauretana nel borgo antico di Cisterna a ridosso di una palazzina dove abitano diverse famiglie. E’ stato presentato un esposto lo scorso 15 giugno, per informare le autorità competenti. Quanto sta accadendo a Cisterna Vecchia è noto, un disagio nel quartiere che si sviluppa alle spalle dello storico Palazzo Caetani e che si “regge” sulle famose Grotte. Un attrazione per i turisti, ma anche un pensiero per i residenti che ci abitano sopra. “Il problema non è la mancata risposta da parte del comune, ma la totale indifferenza dei tecnici. Qui non si è visto nessuno e la situazione peggiora di giorno in giorno, lo smottamento ha creato una buca dove defluisce acqua piovana che con molta probabilità va a defluire nell’impianto fognario che si trova a un paio di metri. Il cedimento invece è a ridosso dell’ingresso dell’abitazione al civico 5 e aumenta man mano camminando a ridosso del muro”. Oltre a non ricevere nessuna risposta, i residenti lamentano il mancato sopralluogo. “Un disinteresse imbarazzante, nessun sopralluogo e l’area non è stata delimitata, un pericolo per tutti, primi noi che ci abitiamo e poi bambini e anziani che passano e giocano in strada”. Via Lauretana torna alla ribalta della cronaca dopo che per anni è stata chiusa al traffico per la pericolosità di un immobile, nei pressi del tratto in questione. La struttura dopo diversi interventi fu messa in sicurezza fino a quando fu dichiarata agibile grazie alle migliori apportate e la strada fu riaperta al traffico. Oggi l’attenzione si focalizza su quei sampietrini sprofondati nell’indifferenza dell’Ente, nonostante un esposto presentato 4 mesi fa. Un ritardo accumulato anche dalla situazione politica attuale con un sindaco orfano della sua giunta, senza un assessore di riferimento per poter prendere in carico questo ed altri problemi legati ai lavori pubblici, in attesa di una nuova nomina.

Fonte: Il Messaggero Latina edizione odierna a firma Ronci Daniele











Ultime Notizie

To Top