Cisterna

La Top Volley cede a Ravenna in tre set

«Lavorare è l’unico modo che conosco per uscire da questa situazione»

Oreste Cavuto

La Top Volley Cisterna torna da Ravenna con una sconfitta in tre set. I pontini hanno ceduto in casa della Consar 25-22, 25-21 e 25-21 e restano ultimi a zero punti nella classifica del campionato di Superlega. La Top Volley Cisterna si presentava a questo appuntamento dopo cinque sconfitte consecutive, le due nella Del Monte Coppa Italia (proprio contro Ravenna e poi con Padova) e i tre k.o. di fila nel campionato di Superlega Credem Banca contro Milano, Padova e Piacenza, risultati che avevano portato all’eliminazione dalla manifestazione tricolore e relegato i pontini all’ultima posizione della classifica fino al cambio di guida tecnica, per questo motivo al posto di Tubertini, sollevato dall’incarico, la squadra è stata guidata da Cocconi. Meno fallosa dalla linea dei nove metri e più presente a muro, Ravenna ha totalizzato un attacco migliore (55% contro il 47% dei pontini) mentre la ricezione si è sostanzialmente equivalsa (55% Ravenna e 57% Cisterna). Oreste Cavuto ha commentato così la sconfitta. «Ravenna non ha auto qualcosa in più, ha avuto tutto in più. Se devo guardare da noi, è palese che ci sono problemi, come abbiamo già detto tante volte dobbiamo lasciare fuori dal campo le voci e i voti del volley mercato perché poi la pallavolo è un’altra roba, si gioca in campo e non nel mercato estivo. Quindi l’unico modo che conosco per uscire da questa situazione è lavorare in palestra, ora come ben tutti sapete c’è stato un cambio in panchina, arriverà un nuovo coach e siamo consapevoli che ci sono tanti problemi da risolvere e per questo dovremo risolverli». In avvio di match Cocconi schiera Seganov opposto a Szwarc, di banda Randazzo e Tillie, Krick e Rossi centrali con Cavaccini libero, poi nel corso del match spazio a Onwuelo e Rossato. Ancora non impiegato l’opposto Giulio Sabbi che però, per la seconda partita consecutiva, era in panchina. La Top Volley cede 25-22 nel primo parziale che ha visto Ravenna praticamente sempre avanti (8-5, 16-15) trascinata da Zonca (8 punti e il 78% in attacco nel primo parziale) poi i pontini impattano e riescono a mettere il naso avanti 19-21 ma nel finale Ravenna è concreta e chiude in mezzora di battaglia. Tra i pontini è Randazzo il top scorer dell’avvio di match con cinque punti (45%) ma pesano la minor efficienza in attacco (59% per Ravenna e 47% per la Top) e i tre errori al servizio senza piazzare nemmeno un ace. Anche ne secondo set la Top Volley non riesce a graffiare e Ravenna ne approfitta ancora (25-21). Non basta Randazzo a tenere testa agli attacchi avversari con Zonca e Pinali (dieci punti in due nel parziale) e così Ravenna è sempre in gestione del gioco e anche del risultato ( 8-7, 16-12 e 21-17) prima di chiudere la faccenda in 28 minuti anche se i pontini hanno totalizzato un attacco migliore (52% contro il 44% dei padroni di casa) e sono stati alla pari in ricezione. Sotto di due set nel terzo il match è più equilibrato e si lotta fino alla fine anche se è ancora una volta Ravenna a piazzare la zampata decisiva con il 25-21 che chiude i conti. I padroni di casa trovano cinque muri punto (Cisterna zero) e sporcano un’infinità di palloni così anche l’attacco ne risente (41% della Top contro il 61% di Bonitta e i suoi). Pinali chiude il terzo spicchio di gara con otto punti personali e si confermerà top scorer del match con 19 punti complessivi mentre Zonca è stato eletto miglior giocatore del match.Per la Top Volley ci sarà poco tempo per preparare il prossimo match perché già mercoledì sera (alle 20:30) i pontini faranno visita alla Sir Safety Conad Perugia nel match valido per la quinta giornata che verrà trasmesso in diretta Rai mentre la prossima sfida casalinga sarà quella del primo novembre con Trento. DIRETTA STREAMING DEI MATCH – Il Presidente della Lega Pallavolo Serie A, Massimo Righi, ha condiviso con i Club e tutti i tifosi il malessere per non essere stato in grado, se non per una manciata di minuti, di seguire le partite in diretta su Eleven Sports. «Per la seconda volta dall’inizio della SuperLega – dichiara Massimo Righi – il nostro partner ha mancato un collegamento stabile con le dirette dai campi gara. Si sono raggiunti livelli di inaffidabilità tali da indurci a prendere seri provvedimenti nei confronti di Eleven. Non possiamo che scusarci con tutti gli appassionati, proprio nella stagione in cui la Lega e i Club stanno investendo di più in termini di qualità delle produzioni, e per la prossima giornata assicuriamo una soluzione in linea con le aspettative di tutto il mondo del volley». CONSAR RAVENNA – TOP VOLLEY CISTERNA 3-0
CONSAR RAVENNA: Mengozzi 7, Loeppky 1, Redwitz, Recine 8, Zona 14, Grozdanov 7, Batak, Kovacic, Pinali 19, Koppers, Giuliani ne, Pirazzoli ne, Grottoli ne, Rossi ne. All. Bonitta
TOP VOLLEY CISTERNA: Tillie 8, Seganov 2, Rossato, Rossi 5, Onwuelo, Randazzo 15, Krick 5, Szwarc 12, Cavaccini (lib.), Cavuto ne, Sottile ne, Sabbi ne, Rondoni ne. All. Cocconi
ARBITRI: Piana di Carpi e Luciani di Chiaravalle
Parziali: 25-22 (30’), 25-21 (28’), 25-21 (30’)
Note: Ravenna: ricezione 55% (41%), attacco 55%, aces 5 (err.batt 7), muri pt. 9; Cisterna: ricezione 57% (36%), attacco 47%, aces 3 (err.batt 9), muri pt. 3;
Spettatori 200 per un incasso di 1.719 euro. Mvp: Zonca.

VOLLEY PALLAVOLO. CONSAR PORTO ROBUR COSTA RAVENNA – TOP VOLLEY LATINA.














Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2020 La Notizia Pontina

To Top