Latina

Una nuova generazione di artisti in pista per la 21ª ed. dell’International Circus Festival of Italy

28 le performance in gara con artisti provenienti dalle più famose famiglie di circensi di tutta Italia.

Solo 10 anni l’artista più giovane e 34 il più “anziano”. Ad aprire le serate il Centro Danza “Piedi Scalzi” di Priverno

Finalmente ci siamo, cominciano a trapelare le prime anticipazioni intorno alla 21ª edizione del Festival Internazionale del Circo d’Italia, in programma a Latina dal 15 al 19 ottobre. Saranno ben ventotto i numeri in gara, le performance saranno originali e gli artisti, provenienti da tutta Italia si cimenteranno davanti a tre giurie, una Tecnica Internazionale in smart working composta dai massimi esperti del settore provenienti dai quindici circhi più famosi del mondo, una Tecnica Italiana costituita dai professionisti locali esperti in arte circense e una della Critica formata da giornalisti e personalità del mondo dello spettacolo che saranno in sala domenica 18 e che potranno esprimere la loro preferenza sul numero che, fra i due spettacoli, è piaciuto di più. Tante le novità di questa edizione, prima fra tutte le normative anti covid che prevedono solo la prevendita dei biglietti con relativa registrazione, l’accesso e l’uscita regolamentata nonché l’utilizzo della mascherina e del gel igienizzante all’interno della struttura. Come da tradizione due gli spettacoli, diversi fra loro, distribuiti nelle cinque serate. Ogni spettacolo vedrà la partecipazione di 14 numeri in gara più uno special guest fuori concorso che si esibirà in ogni spettacolo. In pista i rampolli delle famiglie storiche del circo italiano e i nuovi professionisti dello show provenienti dalle accademie d’arte circense del mondo. Fra i tanti numeri inediti anche quello della bella e brava Sharyn Monni; arriva dal Veneto eporta in pista un numero di contorsionismo all’interno di una sfera di plexiglas sospesa in aria. Oppure quello del ventiduenne marchigiano Maverik Piazza che si esibisce in un numero di cinghie aeree, disciplina che mette insieme più competenze: forza fisica, agilità e sprezzo del pericolo. Arriva dalla Calabria il più giovane degli artisti di questa 21ᵃ edizione del Festival, si chiama Gabriel Dell’Acqua ha dieci anni e si esibisce con un numero di verticalismo di estrema difficoltà, eseguito prevalentemente su di un solo braccio. A dare il benvenuto agli artisti in gara e ad aprire le serate del Festival, il Centro Danza “Piedi Scalzi” di Filippo Venditti che con le sue coreografie catapulterà gli spettatori nei magici scenari dello spettacolo più bello del mondo.  Nel corso della 21ᵃ edizione del Festival Internazionale del Circo d’Italia, in accordo con l’Ente Nazionale Circhi, che da sempre patrocina il Festival, si celebrerà anche la seconda edizione di “Viva il Circo!”, la festa del Circo italiano. Scelta dettata dal fatto che, la 21ᵃ edizione del Festival Internazionale del Circo d’Italia, è l’unica manifestazione che si svolgerà nel 2020, e per buona parte del 2021 nel mondo. Unico evento collaterale  per questa 21ᵃ edizione del Festival speciale Covid, un triangolare di calcio senza precedenti che si terrà allo stadio Francioni di Latina lunedì 19 prima della finalissima. Per allentare la tensione, gli artisti circensi sfideranno la squadra del festival, con la quale hanno condiviso dieci giorni di estenuanti prove.   Fra le novità della Special Edition anche il numero degli spettacoli, saranno solo sette. Visto l’esiguo numero di posti disponibili, solo 80 per ogni spettacolo, si consiglia di prenotare per tempo tramite e-mail a prenotazione@festivalcircolatina.com, oppure chiamando il  351 566 6796.















Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2020 La Notizia Pontina

To Top