Cisterna

Innamorato-Melchionna: “Carturan dovrebbe accettare il fallimento di questo terzo mandato”

“Le dimissioni del sindaco Mauro Carturan certificano il fallimento totale della sua amministrazione. Sin dal primo giorno Carturan si è trovato a guidare una maggioranza divisa e litigiosa, incapace di portare avanti anche l’ordinaria gestione della città: ricordo che non sono riusciti ancora ad approvare il rendiconto economico, un gesto fondamentale e obbligatorio, e il rendiconto presentato oggi in aula era un documento pieno di errori e anomalie come hanno dovuto ammettere anche il sindaco e l’assessore al bilancio, anche lui dimissionario. La verità è che Carturan pur di vincere a tutti i costi ha costruito una coalizione raccogliticcia, dove ha accolto anche molti esponenti della già disastrosa esperienza Della Penna, senza scrivere un vero e proprio programma, senza un’idea per il futuro, riciclando solo progetti vecchi e ormai superati come il centro commerciale sulla Pontina. Credeva che la sua esperienza sarebbe bastata. La città è allo stremo e si ritrova senza guida e in questo momento difficile segnato dalla tragica crisi economica del coronavirus, si aggiunge la crisi politica dovuta alle divisioni e alle liti interne della maggioranza che si trascinano da mesi. Non sono in grado di governare.

Che non sia una sceneggiata alla Mario Merola , quella del sindaco, ma piuttosto prenda una decisione definitiva perchè questa maggioranza è dannosa per Cisterna, una maggioranza che doveva ricostruire mentre ognuno pensa a coltivare il proprio orticello

“Caro Sindaco piuttosto che sprecare energia tempo e soldi per il lavoro dei nostri uffici tecnici sul progetto della Giafra vecchio di 15 anni e con tutti i problemi che porta dietro, perchè queste energie e tempo non sono state impiegate per il progetto Il Kilometro che avrebbe ridato vitalità, impiego e decoro alla città di Cisterna?”

In consiglio comunale ieri è successo che la spesa del taglio del verde che doveva essere previsto già nel bilancio di previsione, è stato oggetto di variazione, come se quest anno l’erba non sarebbe cresciuta, e la cosa grave è che tra le variazioni di bilancio c’era da votare la ratifica per la liquidazione contributi canoni di locazione per le famiglie in difficoltà, ma il sindaco e la sua maggioranza hanno ritirato il punto segno che le priorità sono altre per loro.

Mauro Carturan dovrebbe accettare il fallimento di questo terzo mandato, ammettere di essere giunto al capolinea e lasciare definitivamente la poltrona di sindaco. La parola va restituita ai cittadini, meglio andare subito alle elezioni che continuare con questo strazio”.

Maria Innamorato Gerardo Melchionna











Ultime Notizie

To Top