Latina

Scuole, Calandrini (FdI) presenta interrogazione al Comune di Latina

“Le scuole sono chiuse ormai da mesi a causa dell’emergenza Coronavirus e la ripartenza non sarà facile perché le norme per imporre il distanziamento sociale molto probabilmente richiederanno più spazi. Tutto ciò ricade in un contesto, quello del Comune di Latina, dove le carenze delle infrastrutture scolastiche ricorrono praticamente in modo ciclico. 
Per questo ho presentato un’interrogazione diretta al sindaco e all’amministrazione comunale per sapere se e come stanno intervenendo per garantire un sereno avvio dell’anno scolastico e se le somme previste in bilancio siano sufficienti alle spese che si dovranno affrontare. 
Spero che questa prolungata e straordinaria chiusura sia stata sfruttata dall’amministrazione per fare sopralluoghi e verifiche circa la necessità di interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione sugli edifici scolastici. Allo stesso tempo mi auguro che il Comune di Latina sappia farsi trovare pronto nell’eventualità in cui siano richieste più aule e spazi per garantire il rispetto delle distanze sociali tra i nostri studenti. 
Questa volta non ci sono scuse: il DL Scuola, da poco convertito in legge dal Parlamento, conferisce ai sindaci poteri commissariali per velocizzare l’esecuzione di opere inerenti l’edilizia scolastica. Dunque Coletta non deve fare altro che prendere la situazione in mano, ne ha piena facoltà. 
Dopo tutti questi mesi di chiusura ed in virtù dei poteri straordinari conferiti ai sindaci dal Governo, sulle scuole non possono essere commessi errori, o i primi ad essere bocciati già a settembre saranno proprio il sindaco di Latina e la sua amministrazione”. 

Sen. Nicola Calandrini











Ultime Notizie

To Top