Latina

Consentire a saloni di parrucchieri, barbieri e centri estetici di riaprire con le altre attività commerciali

“All’avvio della fase 2 siamo rimasti molto stupiti della decisione emersa dal decreto di posticipare l’apertura di parrucchieri e centri estetici a giugno. Da subito ci siamo attivati per rispondere alle esigenze di questa categoria che sta pagando, al pari delle altre, un prezzo altissimo a causa di questa emergenza sanitaria che viviamo. Dobbiamo avere tutte le cautele necessarie nei confronti del coronavirus ma dobbiamo anche assolutamente evitare che, passata la crisi sanitaria, alcune saracinesche restino abbassate. Perché non è un problema solo del titolare che chiude ma è un impoverimento delle nostre strade, è una perdita economica e sociale per le nostre città.  Lo abbiamo detto sin da subito: vanno programmate e messe in campo tutte le misure necessarie per consentire a tutte le categorie di poter ripartire. Siamo al fianco di questi lavoratori che vivono nell’incertezza e dubbio del domani. Per questo abbiamo chiesto che, in sicurezza, con tutte le precauzioni necessarie e tenendo conto della curva dei contagi, i parrucchieri potessero riaprire prima, in linea con le altre attività commerciali. Bene i segnali mostrati nelle ultime ore da Governo e Regione Lazio in questo senso. Speriamo e chiediamo che presto tale decisione sia ufficializzata”.

Italia Viva

Renato Archidiacono – Elisa Giorgi











Le Più Lette

To Top