Roccagorga

Coronavirus, il bilancio della Protezione civile di Roccagorga e ringraziamenti del sindaco

E’ un primo bilancio che mostra l’instancabile lavoro svolto in queste settimane di emergenza, quello redatto dal Centro operativo comunale della Protezione civile di Roccagorga. Nel solo mese che va dal 13 marzo al 14 aprile sono state consegnate ben 1.711 spese alimentari, 1.089 pacchi di farmaci e oltre duemila mascherine. Un vero record per una piccola cittadina come Roccagorga. Un gruppo che lavora praticamente senza sosta, 24 ore al giorno, con 30 volontari in servizio che si alternano. A loro sono arrivati i ringraziamenti del sindaco di Roccagorga, Nancy Piccaro:
“E’ un lavoro encomiabile quello svolto dai volontari del Centro operativo comunale della Protezione civile, uomini e donne sempre a disposizione della popolazione. A loro va il mio profondo ringraziamento unito a quello di tutta l’amministrazione comunale e della cittadinanza, insieme lavoriamo in perfetta sinergia ogni giorno per rispondere a tutte le esigenze dei cittadini. Sottolineo che al gruppo iniziale di volontari si sono unite diverse altre figure femminili, che sono state davvero preziose in molte occasioni, tra cui organizzare le donazioni e la consegna della spesa solidale. Questa fattiva collaborazione quotidiana ci ha permesso di rafforzare anche legami personali ed umani che ci rendono una vera squadra che guarda al raggiungimento dell’obiettivo comune, mettendo impegno e passione in ogni servizio. Il lavoro dei volontari è svolto con grande professionalità ed estrema sicurezza, con l’accesso di ogni persona in sede che è monitorato da misurazione e registrazione della temperatura corporea tramite termo scanner.
Ringrazio tutti i volontari per l’impegno e l’umanità dimostrata in questi giorni, un particolare ringraziamento al delegato Pio Palombi che li guida attraverso valori fatti di cuore e passione. Siamo stati fortunati a non avere avuto finora persone contagiate dal virus ma il nostro impegno deve continuare a tutela dei cittadini, di tutta la nostra comunità”.
Ecco i numeri completi delle principali attività svolte:

– 750 mascherine consegnate a: forze dell’ordine, polizia locale, dipendenti pubblici, commercianti, operatori ecologici, farmacisti, case famiglia e case per anziani
– 1.300 mascherine artigianali consegnate ai cittadini
– 690 autocertificazioni consegnate
– 420 uova di Pasqua e 60 colombe consegnate
– 39 rilevazioni con termometro e infrarossi
– 2 interventi a supporto 118
– 2 consegne di tablet per videolezioni











Le Più Lette

To Top