LA economia

Gruppo Fdi: “Regione lenta su cassa integrazione in deroga”

<<Inaccettabile il ritardo del documento salva imprese. Se la Regione non si muove tante aziende del Lazio non saranno in grado di sostenere il costo dei lavoratori. Questo prendere tempo della giunta Zingaretti ci è noto ed è motivato dalla necessità di stringere accordi con alleati e fiancheggiatori del Pd.

Ricordiamo alla maggioranza di non fare del documento il solito trattato di burocrazia bizantina, incomprensibile e farraginoso che richiede semestri di studio per essere applicato.

Oggi le parole d’ordine devono essere: tempestività, semplificazione, trasversalità e regole chiare per accedere ai benefici. All’Assessore al Lavoro suggeriamo alcune proposte di Fdi da inserire nel pacchetto CIG in deroga per la salvezza delle imprese e la dignità dei lavoratori: 1) L’accesso diretto per imprese fino a 5 lavoratori; 2) La mera informativa per imprese con più di 5 lavoratori senza obbligo di esame congiunto con sigle sindacali; 3) La possibilità di richiedere la Cigd anche per chi non ha usufruito di tutte le ferie; 4) L’opportunità di accedere ai contributi anche per le imprese artigiane non iscritte all’Fsba. Solo così si otterrebbero i risultati che imprese e lavoratori auspicano. >> Così in un comunicato il gruppo regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.











Ultime Notizie

To Top