Latina

Bilancio regionale, Coldiretti Lazio: “Importanti strumenti per agricoltura e sostenibilità ambientale”

“La regione Lazio, dopo il bilancio approvato ieri dal Consiglio regionale, ha a disposizione importanti strumenti a favore dell’agricoltura e della sostenibilità ambientale”. Così il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri dopo il via libera da parte della Pisana alla legge di stabilità regionale 2020 e al bilancio di previsione 2020-2022.

Il bilancio interviene su temi che Coldiretti Lazio sottolinea per l’importanza e la centralità rispetto al mondo agricolo e alla tutela e salvaguardia del territorio regionale anche dal punto di vista delle tradizioni. “A dimostrazione di questa sensibilità – prosegue Granieri – è necessario sottolineare l’attenzione mostrata a favore dell’area del cratere del terremoto dove, grazie ai contributi previsti dal bilancio, sarà possibile costruire una filiera suinicola del Lazio con un fine straordinario: avere finalmente il guanciale Amatriciano per realizzare la famosa ricetta per la quale la Commissione Europea ha proposto il marchio Stg (Specialità Tradizionale Garantita) e tutelare questa specialità anche sul piano delle origini dei prodotti scelti”.

I fondi messi a disposizione per sostenere gli agricoltori per i danni da fauna selvatica sono un altro strumento importante a sostegno del settore e dei pascoli. Un provvedimento in linea con la fase operativa del protocollo di intesa di cui Coldiretti Lazio ha dato notizia nei giorni scorsi e che punta a coinvolgere concretamente il mondo agricolo nella gestione dell’emergenza cinghiali.

“Vogliamo inoltre sottolineare – prosegue il presidente di Coldiretti Lazio – l’attenzione data al settore ittico che è parte integrante del mondo agricolo e che potrà sviluppare le sue enormi potenzialità così come accadrà per i Consorzi di Bonifica che si avviano a una fase di rinnovamento che mira a valorizzare l’azione di tutela che questi enti portano avanti da sempre per enormi porzioni di territorio del Lazio”.

Il bilancio regionale è andato oltre questi temi intervenendo sulla questione del prezzo del latte e declinando – prima Regione in Italia – le impostazioni del Dl 51 del 2015, sostenendo così pienamente l’attività di informazione relativa ai costi medi agevolando la diffusione dei dati che interessano il territorio regionale e che vengono messi a disposizione da Ismea. Un provvedimento che riguarda le imprese agricole, di trasformazione e la stessa distribuzione commerciale: “Viene dunque ribadito – insiste Granieri – che la corretta informazione rappresenta un valore ed è un aspetto fondamentale per le imprese. Proprio grazie a questa attività di monitoraggio sarà infatti possibile costruire veri e propri modelli di class action a sostegno della filiera produttiva e dei consumatori. Per questo parliamo di un provvedimento importantissimo che è in linea con il lavoro quotidiano di Coldiretti volto alla valorizzazione e alla salvaguardia dei prodotti del Lazio e del lavoro di migliaia di allevatori che hanno bisogno di chiarezza e supporto e che a tal proposito – conclude il presidente Granieri -, da oggi possono contare su un alleato in più insieme ai loro interlocutori più importanti: i consumatori del Lazio”.















Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2020 La Notizia Pontina

To Top