LA editoria

Rai plastic free

Prende il via il progetto Rai per eliminare la plastica monouso dalle sedi aziendali dislocate su tutto il territorio nazionale, una decisione che anticipa i tempi previsti da una direttiva del Parlamenteo europeo.  Hanno firmato il testo l’amministratore delegato Rai Fabrizio Salini e il direttore generale del Wwf Gaetano Benedetto, alla presenza del ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Una scelta ecologica avviata anche grazie alla spinta di tutto il personale del Giornale Radio Rai e di Radio 1 (giornalisti, tecnici, impiegati) che per mesi ha mandato ogni lunedì mail alla dirigenza di viale Mazzini, chiedendo una Rai plastic free, una spinta che è diventata “virale” e che ha coinvolto numerose testate (Tg1, Tg2, Tg3, RaiNews24 e Tgr). Un’azione “dal basso” che è stata lodata, sia dall’amministratore delegato Salini che dal ministro dell’ambiente Costa, durante la conferenza stampa di presentazione del progetto. “E’ con un orgoglio italiano che dico ‘la Rai è plastic free – ha sottolineato Costa -. Sono orgoglioso della scelta culturale fatta dalla Rai, la più importante azienda italiana di informazione e di formazione. La Rai ‘plastic free’ è un evento storico. Quella fatta dalla Rai è una scelta culturale perché entra nelle case di tutti gli italiani portando i cittadini a dire che ‘si può fare’ . Come Governo ringrazio la Rai e i volontari del Wwf per questo protocollo d’intesa. E ringrazio chi lavora in Rai per aver spinto, anche attraverso le mail inviate il lunedì mattina, la dirigenza verso questa scelta’.

Dunque, una nuova fase quella del plastic free, come ha detto Salini: “La Rai ha come missione quella di portare all’attenzione dei cittadini il tema ambientale, è nel nostro contratto di servizio e proseguiremo su questa strada”’.

Il piano di lavoro prevede una prima fase di mappatura delle tipologie e delle quantità di oggetti in plastica presenti nelle strutture Rai, con una particolare attenzione su food & beverage e una seconda di implementazione, identificando obiettivi progressivi nel tempo e valorizzando il percorso attraverso una campagna di comunicazione sull’impegno aziendale.

Un primo passo importante, secondo il Dg Alberto Matassino, che aveva precedentemente illustrato anche le tappe successive. Il Comitato #raiplasticfree ringrazia a nome di tutti i dipendenti Rai, assieme ai quali vigilerà affinché il percorso venga interamente realizzato.

   Comitato #raiplasticfree

   Maria Teresa Bellucci
   Anna Maria Caresta
   Elena Paba











Le Più Lette

To Top