Cisterna

SuperLega Credem Banca 9a giornata di andata: Trento espugna Cisterna. Vittorie in casa per Civitanova, Perugia e Ravenna. Oggi alle 20.30 Piacenza – Padova con diretta RAI Sport

Risultati 9a giornata di andata SuperLega Credem Banca:
Sir Safety Conad Perugia-Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-0 (25-15, 25-21, 25-19); Cucine Lube Civitanova-Vero Volley Monza 3-1 (25-16, 25-21, 18-25, 25-23); Consar Ravenna-Calzedonia Verona 3-1 (25-21, 25-23, 20-25, 25-19); Top Volley Latina-Itas Trentino 1-3 (26-28, 18-25, 25-19, 22-25).

Gas Sales Piacenza-Kioene Padova – il 28 novembre alle 20.30.

Allianz Milano-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – il 4 dicembre alle 20.30.

Riposa: Leo Shoes Modena
 

Sir Safety Conad Perugia – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-0 (25-15, 25-21, 25-19) – Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 2, Plotnytskyi 15, Biglino 4, Atanasijevic 16, Taht 6, Russo 9, Ricci (L), Colaci (L), Podrascanin 4, Hoogendoorn 1, Piccinelli 0, Lanza 2. N.E. Zhukouski, Leon Venero. All. Heynen. Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Radke 0, De Barros Ferreira 9, Caneschi 7, Miskevich 11, Fey 5, Di Martino 0, Mauti (L), Grozdanov 2, Sorgente (L), Scopelliti 1, Van Tilburg 0. N.E. Alfieri, Battaglia, Farina. All. Colucci. ARBITRI: Piperata, Toni. NOTE – durata set: 26′, 31′, 28′; tot: 85′. Spettatori: 2.802. MVP: Plotnytskyi

Ingrana la quinta la Sir Safety Conad Perugia, che centra contro la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora il quinto successo consecutivo con un convincente 3-0 al PalaBarton nella nona di andata di Superlega. Prestazione solida dei Block Devils, nonostante l’ampio turnover operato da coach Heynen che lancia in campo la diagonale di schiacciatori formata da Plotnytskyi e Taht con Biglino al centro e al suo esordio da titolare in Superlega. Un set, il primo, condotto sempre da Perugia, poi due parziali nei quali Sora se la gioca fino a metà con i padroni di casa, spinti dai tremila del PalaBarton, che poi allungano grazie ai colpi del rientrante Atanasijevic (16 palloni vincenti con il 58% in attacco) e dell’Mvp Plotnytskyi che ne mette 15 con 62% e infiamma il pubblico sfoggiando tutto il suo repertorio. Da applausi anche la prova di Russo (9 punti con il 100% in attacco, 3 muri e un ace) e tutti in piedi quando De Cecco, verso la metà del secondo set, si inventa un’alzata chirurgica a una mano tre metri fuori dal campo in posto in banda per Plotnytskyi. Sora ci prova con Miskevich e Joao Rafael, migliori nella metà campo laziale, ma paga un attacco troppo “basso” (43% di squadra).

MVP: Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Conad Perugia)
Spettatori: 2.802

Roberto Russo (Sir Safety Conad Perugia): “Stasera era importante vincere per arrivare alla sfida di Trento nel migliore dei modi. La mia prova? Sono contento, ma il merito è di tutta la squadra”.
Gabriele Di Martino (Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “Siamo venuti a Perugia sapendo di dover affrontate una gara difficile e lo è stata. Loro ci hanno messo in difficoltà, soprattutto con il servizio. Ci abbiamo provato, ora dobbiamo pensare alle prossime gare”.

Cucine Lube Civitanova – Vero Volley Monza 3-1 (25-16, 25-21, 18-25, 25-23) – Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 7, Juantorena 13, Anzani 10, Ghafour 8, Leal 15, Simon 2, Marchisio (L), Balaso (L), D’Hulst 0, Rychlicki 2, Kovar 0, Bieniek 6. N.E. Massari, Diamantini. All. De giorgi. Vero Volley Monza: Orduna 2, Louati 10, Yosifov 3, Kurek 8, Dzavoronok 26, Beretta 0, Galassi 10, Sedlacek 1, Goi (L), Calligaro 0. N.E. Capelli, Federici. All. Soli. ARBITRI: Saltalippi, Frapiccini. NOTE – durata set: 25′, 25′, 28′, 30′; tot: 108′. Spettatori: 4.150. Incasso: 37.804 euro. MVP: Leal.

La Cucine Lube Civitanova allunga a dieci partite la striscia d’imbattibilità in Campionato, superando la Vero Volley Monza per 3-1 nella gara infrasettimanale valida per la nona giornata della SuperLega Credem Banca (25-16, 25-21, 18-25, 25-23), andata in scena all’Eurosuole Forum di fronte a ben 4150 spettatori (incasso 37.804 Euro). I campioni d’Italia e d’Europa, che tra due giorni partiranno per il Brasile dove la prossima settimana saranno impegnati nel Mondiale per Club, si confermano sempre più leader solitari della classifica, con un vantaggio che va oltre i tre punti arrivati dalla partita in più giocata rispetto alle pretendenti.

La partita .
De Giorgi ripropone il rientrante Juantorena nel sestetto iniziale, e l’italo-cubano ci mette solo qualche secondo a infiammare i suoi tifosi, firmando i due contrattacchi di fila che valgono il 3-0 in avvio. E’ tutta in discesa nel parziale d’apertura la strada dei campioni d’Italia e d’Europa, superiori in tutti i fondamentali agli avversari (65% contro 54% in attacco, 3-0 nei muri, 1-0 negli ace), che non sono aiutati neppure dal loro attaccante di punta, nonché ex di turno, Bartosz Kurek (3 punti, 43% in attacco). Massimo vantaggio Lube sul 23-15, firmato da un muro vincente di Simon. Chiude Ghafour sul 25-16. Più equilibrato il secondo set, almeno fino a quota 9: poi sono due muri consecutivi firmati da Leal (su Kurek) e Ghafour (su Dzavoronok) a scrivere il break in favore della Cucine Lube (11-9), che scapperà via (19-15) trascinata dal suo bomber caraibico naturalizzato brasiliano, autore di 7 punti con l’86% di efficacia sulle schiacciate. Finisce 25-21. Nel terzo set la Vero Volley si trova a condurre per la prima volta nella gara. De Giorgi prova a sistemare le cose inserendo Rychlicki per Ghafour (sul 6-9), quindi anche Bieniek per Simon (sul 10-12). Permangano le difficoltà in attacco di Kurek (murato per due volte di fila, sino al 15-16), ma Monza resiste appoggiandosi soprattutto sulla buona vena di Dzvoronok sia in attacco che dai nove metri (10 punti col 67% in attacco, 1 ace e 1 muro). I brianzoli chiudono 25-18 a proprio favore riaprendo il match. Torna Ghafour in posto 2 tra i biancorossi nel quarto parziale (resta invece Bieniek al centro). Un set equilibrato fino all’ultimo pallone, che viene sbattuto a terra da Rychlicki, gettato nuovamente nella mischia sul 15-15. Yoandy Leal, autore di 15 punti (48% in attacco, 1 ace e 3 muri), è l’MVP.

MVP: Yoandy Leal (Cucine Lube Civitanova)
Spettatori: 4.150
Incasso: 37.804 euro

Bruno Mossa De Rezende (Cucine Lube Civitanova): “Nel campionato italiano non esistono partite facili. Monza è una squadra ben attrezzata, capace di mettere in difficoltà chiunque, e credo che stasera abbia dimostrato molto del proprio valore. Noi abbiamo mollato mentalmente nel terzo set, mentre nel quarto la squadra ha sfoderato una grande prova di carattere nel momento più importante. Siamo molto contenti per questi tre punti, ora testa al Mondiale per Club”.
Gianluca Galassi (Vero Volley Monza): “Abbiamo giocato una grande partita, riuscendo a trovare il nostro gioco a partire dal terzo set, dopo un avvio decisamente negativo. Stasera Monza ha dimostrato di poter giocare alla pari con una squadra forte come la cucine Lube. Ovvio che poi riuscire a vincere qua a Civitanova è impresa tutt’altro che semplice. C’è mancato davvero poco per riuscire a conquistare un punto, e magari anche di più”.

Consar Ravenna – Calzedonia Verona 3-1 (25-21, 25-23, 20-25, 25-19) – Consar Ravenna: Saitta 5, Lavia 13, Cortesia 10, Vernon-Evans 18, Ter Horst 16, Grozdanov 7, Marchini (L), Recine 1, Kovacic (L), Alonso 1, Bortolozzo 2, Cavuto 0. N.E. Stefani, Batak. All. Bonitta. Calzedonia Verona: Spirito 2, Muagututia 5, Solé 17, Boyer 15, Asparuhov 17, Birarelli 8, Donati (L), Marretta 0, Bonami (L), Kluth 0. N.E. Zanotti, Cester, Franciskovic, Chavers. All. Stoytchev. ARBITRI: Zanussi, Simbari. NOTE – durata set: 25′, 32′, 30′, 29′; tot: 116′. Spettatori: 1.559. MVP: Saitta.

La Consar vola. Battendo una Calzedonia in affanno, Saitta e compagni riconquistano il De Andrè dove non vincevano dal 13 gennaio (3-2 col Monza) e con il terzo successo in campionato si issano al settimo posto della classifica. Saitta orchestra al meglio il gioco della propria squadra, che trova grandi interpreti in fase conclusiva (4 giocatori in doppia cifra). Verona, alla terza sconfitta consecutiva, mostra tutti i suoi attuali affanni e, tranne che nel terzo set, non semmbra avere armi per reagire. Una serata da ricordare anche per Ter Horst e Saitta. L’ex Verona con i punti griffati varca la soglia dei 1000 sigilli a segno in carriera, mentre il palleggiatore, che porta a casa il premio come MVP, stampa i due muri mancanti ai 200 in Regular Season.

La partita.
Vernon-Evans, con due attacchi e un muro in un set che lo vede protagonista con 6 punti e il 71% in attacco, firma l’allungo (12-8) che permette a una Consar motivata e precisa in ricezione (61% con 56% di perfette) di conquistare il parziale mantenendo il +4. Consar sempre davanti nel secondo set, con un solo momento di calo di cui approfitta la Calzedonia per portarsi in pareggio a quota 22, con un break di 4 punti. Sono Vernon-Evans e Lavia a mettere a terra i palloni del 2-0 e a vanificare la rimonta scaligera. Sull’orlo del burrone, Verona si scuote con piglio più aggressivo e, trascinata da Solè e Asparuhov (alla fine del set 13 punti in due), passa a condurre il terzo set salendo fino al +5 (13-18). La Consar prova a recuperare, ma Verona riapre la gara aggiudicandosi il set 25-20. Quarto set sul filo dell’equilibrio fino al 12-11, poi la Consar piazza un break di 5 punti che stende Verona. Per Ravenna (7 punti nelle ultime quattro partite) è la terza vittoria in Campionato e da questa sera è settima, ben dentro la zona Coppa Italia.

MVP: Davide Saitta.(Consar Ravenna)
Spettatori: 1.559

Marco Bonitta (allenatore Consar Ravenna): ” Sono abbastanza sorpreso in positivo dalla prova della mia squadra perchè mi aspettavo una partita lunga e dura ma quando siamo andati sul 2-0 ero abbastanza tranquillo perchè il nostro lo stavamo facendo. Portare a casa i tre punti è un’ottima cosa, ma al di là del risultato mi è piaciuta la grande autorità con cui abbiamo condotto il quarto set, la grande certezza di poter vincere. A livello mentale abbiamo fatto una bellissima partita”.
Emanuele Birarelli (Calzedonia Verona) : “In questo momento siamo un po’ fragili quando l’avversario è sopra nel punteggio e non riusciamo a essere presenti in partita. Non esprimiamo il nostro reale valore. Non è facile trovare le parole giuste e credo che in questa fase sia opportuno parlare poco e lavorare molto. Latina? A questo punto una reazione è d’obbligo. Ci siamo confrontati tra di noi e abbiamo condiviso la necessità di tirare fuori l’orgoglio. Poi, però, davanti al fatto che sul tabellone sei sempre sotto non è facile. Dobbiamo fare qualcosa perché Verona, la società, i nostri tifosi e questo gruppo meritano di più. Valiamo di più e vogliamo dimostrarlo”.

Top Volley Latina – Itas Trentino 1-3 (26-28, 18-25, 25-19, 22-25) – Top Volley Latina: Sottile 1, Van Garderen 15, Szwarc 9, Patry 27, Palacios 11, Rossi 3, Cavaccini (L), Karlitzek 1, Rondoni (L), Peslac 0, Elia 0. N.E. Rossato. All. Tubertini. Itas Trentino: Giannelli 2, Kovacevic 14, Lisinac 12, Vettori 20, Cebulj 22, Candellaro 2, De Angelis (L), Codarin 0, Grebennikov (L), Sosa Sierra 0. N.E. Djuric, Daldello. All. Lorenzetti. ARBITRI: Giardini, Florian. NOTE – durata set: 34′, 26′, 26′, 29′; tot: 115′. Spettatori: 1.015. MVP: Giannelli.

La Top Volley cede 1-3 nel turno infrasettimanale con i Campioni del Mondo dell’Itas Trentino al termine di una gara durata 115 minuti. I padroni di casa hanno dato battaglia e hanno lasciato il campo con qualche rimpianto per un primo set che sembrava potersi chiudere a vantaggio di Patry e compagni. Meglio Giannelli e compagni su tutti i fondamentali: superiore l’attacco di Trento (59% contro 54%), così come la ricezione (55% contro 47%), mentre la Top Volley è stata pungente dalla linea dei nove metri (sette ace contro quattro e con meno errori al servizio).

MVP: Simone Giannelli (Itas Trentino)
Spettatori: 1.015

Lorenzo Tubertini (allenatore Top Volley Latina): “Abbiamo approcciato bene la gara dopo la partita di Padova. Siamo partiti molto bene nel primo set, ma non siamo riusciti a concretizzare. Dopo una palla valutata forse male si sono innescati dei meccanismi che ci hanno portato sotto di due set: il nostro dna è questo, riusciamo a rimanere agganciati, siamo riusciti a vincere un set. Oggi la battuta era buona e nella fase break siamo riusciti a costruirci diverse occasioni. Peccato perché potevamo avere un punticino di più in tasca”.
Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino): “L’attuale Itas Trentino è questa, è molto volitiva anche se da tre settimane conviviamo con la febbre nello spogliatoio. Sappiamo che queste situazioni non si evolvono subito. Usciamo da questa partita con uno spirito buono e con i tre punti importanti che volevamo”.
 

Classifica
Cucine Lube Civitanova 29, Sir Safety Conad Perugia 22, Leo Shoes Modena 21, Itas Trentino 21, Allianz Milano 12, Kioene Padova 11, Consar Ravenna 10, Calzedonia Verona 9, Vero Volley Monza 9, Top Volley Latina 6, Gas Sales Piacenza 5, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 4, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3.

2 incontri in meno: Allianz Milano, Kioene Padova, Gas Sales Piacenza e Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.
1 incontro in meno: Leo Shoes Modena, Vero Volley Monza e Top Volley Latina.
1 incontro in più: Cucine Lube Civitanova e Sir Safety Conad Perugia.

Posticipo 9a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Giovedì 28 novembre 2019, ore 20.30

Gas Sales Piacenza – Kioene Padova Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Zavater-Cesare) Terzo Arbitro: Bolici
Addetto al Video Check: Gianninò Segnapunti: Tawfik Henawy
Posticipo 9a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Mercoledì 4 dicembre 2019, ore 20.30

Allianz Milano – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia Diretta Eleven Sports
(Cesare-Boris) Terzo Arbitro: Libardi
Addetto al Video Check: Canali Segnapunti: Zollino
Turno di riposo : Leo Shoes Modena

10a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Domenica 1 dicembre 2019, ore 17.00

Calzedonia Verona – Top Volley Latina Diretta Eleven Sports
(Cerra-Rapisarda) Terzo arbitro: Lambertini
Addetto al Video Check: Miggiano Segnapunti: Tomasi
10a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Domenica 1 dicembre 2019, ore 18.00

Kioene Padova – Allianz Milano Diretta Eleven Sports
(Curto-Luciani) Terzo Arbitro: Pasquali
Addetto al Video Check: Spitaletta Segnapunti: Fibbi
Vero Volley Monza – Leo Shoes Modena VARIAZIONE IMPIANTO (Pala Desio) – Diretta Eleven Sports
(Braico-Venturi) Terzo Arbitro: Mancini
Addetto al Video Check: Bartasaghi Segnapunti: Balconi
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Gas Sales Piacenza Diretta Eleven Sports
(Simbari-Gasparro) Terzo Arbitro: Pelucchini
Addetto al Video Check: Bolognesi Segnapunti: Antonelli
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Consar Ravenna Diretta Eleven Sports
(Pozzato-Zavater) Terzo arbitro: Pettenello
Addetto al Video Check: Cupello Segnapunti: Moscato
Posticipo 10a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Domenica 22 dicembre ore 18.00

Itas Trentino – Cucine Lube Civitanova Diretta Eleven Sports

Turno di Riposo : Sir Safety Conad Perugia (Anticipa la 13a giornata)

Anticipo 13a giornata SuperLega Credem Banca
Domenica 1 dicembre ore 16.45

Itas Trentino – Sir Safety Conad Perugia Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Gnani-Goitre) Terzo arbitro: Tundo
Addetto al Video Check: Gioia Segnapunti: Colavolpe

Gare di Campionato di Serie A2/A3 Credem Banca del 23-24 novembre

A CARICO TESSERATI

AMMONITI

Albergati Antonio (UniTrento) proteste nel 4°set.

A CARICO SODALIZI

Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro 
– Richiamo per inadeguatezza delle palette per le sostituzioni (numerate solo da un lato).

Golem Palmi – Richiamo per inadeguatezza del seggiolone arbitrale privo di accorgimenti protettivi.

Videx Grottazzolina –Richiamo per antenne della rete non regolamentari.








Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci Proprietà: Blues Eventi srls - corso della Repubblica 270 - Cisterna di Latina info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2018 La Notizia Pontina

To Top