Cisterna

Confine conteso, minaccia il vicino con la ruspa

Posiziona la sua ruspa al confine con il vicino e minaccia di abbattere il muro divisorio per riappropriarsi di una fascia di tre metri di terreno nella convinzione che ricadesse nella sua proprietà. L’intervento della polizia ha fermato l’uomo evitando epiloghi peggiori della lite in corso tra vicini di casa. È accaduto nella periferia di Cisterna, al confine con il Comune di Cori, dove un 60enne, ha acceso il suo mezzo cingolato per avere ragione del suo presunto diritto di proprietà. I vicini, spaventati, hanno quindi chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Sul posto gli agenti del Commissariato di via Roma, coordinati dal vicequestore Riccardo De Sanctis, hanno appurato l’atteggiamento bellicoso dell’agricoltore, seriamente intenzionato a buttare giù il muro, non incline alla mediazione e abituato ad agire per le vie legali. Alla vista degli agenti l’uomo ha spento il motore, evitando danni a cose e persone, e si è calmato. Da un controllo nella sua abitazione, gli agenti hanno trovato pistole e fucili detenute legalmente in virtù del rilascio della regolare autorizzazione. Ma il comportamento, anche non direttamente e immediatamente lesivo, come quello dimostrato dall’agricoltore, e rivelatore di una conflittualità tale da arrivare all’intervento delle forze dell’ordine, hanno indotto gli inquirenti al ritiro immediato del porto d’armi, delle armi stesse e del relativo munizionamento, con il contestuale avvio dei procedimenti amministrativi per la revoca definitiva del porto e della detenzione. È questo uno dei casi in cui di regola si procede d’urgenza per prevenire possibili fatti di sangue che proprio per questioni di confine si registrano in varie regioni d’Italia. Il provvedimento “d’urgenza” è in linea con precise direttive che prescrivono l’immediato ritiro di armi, seppur detenute regolarmente, ogni qualvolta anche solo per alcuni indizi si può sospettare il possibile abuso delle stesse. Gli atti relativi al contenzioso, difficilmente componibile in via bonaria tra i due vicini, saranno ora valutati in sede civile e penale. 

Fonte: “Il Messaggero Latina” a firma Claudia Paoletti








Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci Proprietà: Blues Eventi srls - corso della Repubblica 270 - Cisterna di Latina info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2018 La Notizia Pontina

To Top