Latina

Non si ferma all’alt…arrestato cittadino polacco per resistenza e lesioni

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di prevenzione e controllo voluti dal Questore Amato,   le volanti  hanno perlustrato le zone “calde” della citta effettuando posti di controllo e sottoponendo a fermo per identificazione svariati soggetti.

Alle ore 23 circa di ieri 14 ottobre , un equipaggio della Squadra Volante notava in Strada Lungomare un soggetto sospetto alla guida di un motoveicolo Tmax; pertanto decideva di controllarlo intimandogli l’alt; il soggetto, alla vista della volante, anziché arrestare l’andatura, l’aumentava e si dava a precipitosa fuga; ne nasceva un inseguimento per le vie della zona litoranea, durante il quale il fuggitivo poneva in essere manovre pericolose ed azzardate anche per gli altri utenti della strada; vista la pericolosità delle condotte poste in essere dal fuggitivo, gli operatori cercavano di bloccare il motoveicolo, ma l’uomo, nel tentativo estremo di darsi ad ulteriore fuga perdeva il controllo del mezzo andando ad urtale l’autovettura della Polizia, danneggiando la stessa  e provocando lesioni guaribili in 7 giorni ad uno degli operatori e procurandosi lesioni e contusioni a causa dell’impatto e della caduta.

La persona fermata, in evidente stato di ebbrezza alcolica rifiutava di sottoporsi agli accertamenti etilometrici e  veniva accompagnata dagli operatori del 118 presso il Pronto soccorso dell’ospedale S.M. Goretti per le cure del caso. L’uomo, identificato per BUDNY Piotr, cittadino polacco, del 1985, con precedenti di polizia, veniva tratto in arresto per resistenza e lesioni a P.U, e danneggiamento aggravato. Contattato il P.M. di turno dott. Miliano, lo stesso disponeva che l’arrestato  fosse trattenuto presso le celle di sicurezza della Questura in attesa del rito per direttissima che si terrà domani. 

Inoltre lo stesso veniva denunciato per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti etilometrici.











Ultime Notizie

To Top