Latina

Polisportiva Carso Fucina di campioni

La realtà calcistica locale ormai da 10 anni ha una società protagonista, affermata e pluripremiata per il settore giovanile che nel Lazio conoscono in molti. La Polisportiva Carso continua ad incassare successi e soddisfazioni, ma soprattutto a sfornare campioni scelti da diverse squadre professionistiche. “Non siamo noi che li mandiamo nelle grandi squadre – esordisce così Gennaro Del Prete della polisportiva Carso – ma sono le stesse società che vengono a visionarli e poi li prendono, certo il lavoro che noi svolgiamo ci permette di scoprire delle qualità dei nostri ragazzi sulle quali lavoriamo e che ad oggi ci hanno portato il vanto di aver portato tra i professionisti 45 ragazzi. Tra le nostre fila abbiamo avuto Somma Michele classe 1995 che ha esordito in Serie A con la Roma e adesso gioca nel Deportivo La Coruna in Spagna, nell’arco degli anni, “i nostri giovani – spiega Gennaro Del Prete – sono partiti per andare alla Juventus alla Roma al Genoa, al Perugia ad Ascoli, a Frosinone, Piacenza, Pescara, Siena e Teramo, mentre Carnielutti altro giovane promessa del calcio italiano cresciuto nella Polisportiva Carso stava per esordire con la Roma. Mister Claudio Ranieri – racconta Del Prete – gli chiese di riscaldarsi qualche minuto prima che la partita finisse e per poco non ha esordito in serie A . Quest’anno è stato dato in prestito al Modena”. Mister Del Prete ci racconta anche il “miracolo” della sua società che primeggia tra le grandi del calcio italiano. “Per quanto riguarda le categorie Elite siamo riusciti a salvarle tutte, una, con la categoria 2005 fascia B siamo riusciti ad arrivare ai playoff, abbiamo giocavato contro Roma, Lazio e Monteverde, un terzo posto assoluto ed in campionato siamo arrivati terzi dietro la Roma e il Frosinone, una buona annata da questo punto di vista, ma quello che interessa a noi è salvare le 4 categorie in Elite: Giovanissimi B; Giovanissimi A; Allievi B e Allievi A.

Sono 10 anni che manteniamo questa prestigiosa posizione, una conferma consolidata nel tempo. Il nostro segreto è il lavoro svolto sui ragazzi, una cosa che per noi rimane importante è riuscire nell’arco degli anni a vedere i nostri calciatori approdare nelle società professionistiche. Un polmone importante per dare respiro al calcio italiano che conta, i ragazzi iniziano da noi per divertirsi, per approcciare la disciplina sportiva, poi imparano a giocare a calcio, con il tempo qualcuno con il lavoro che svolge emerge, ma accade anche grazie alle qualità individuali. La nostra tecnica di allenamento è innovativa, noi puntiamo su un lavoro individuale mirando ad ogni singolo giocatore per poi arrivare al risultato di squadra dove riusciamo ad amalgamare ogni singola squadra per arrivare ad ottenere risultati importanti per il gruppo facendo accrescere gli stimoli e la sicurezza delle doti di ognuno nella consapevolezza di quanto può esprimere la squadra.

Quest’anno è stato arricchito il pacchetto allenatori. Il presidente è sempre Bertassello Bruna, il vice onorario è Aberto Spelda, direttore sportivo Massimo Scredi.

Gennaro Del Prete responsabile tecnico della scuola calcio, quest’anno c’è una new entry, un ritorno importante: Mauro Rubba, un professionista per lavorare con i bambini della scuola calcio, mentre le giovanili sono seguite da Gennaro Del Prete.

Per la categoria allievi A elite mister Ivan Omizzolo; Allievi B elite Alessandro Rossi; Giovanissimi A e B elite: Gennaro Del Prete e Luca Pasquini, esordienti 2007/2008 e pulcini 2009 Gennaro Del Prete; pulcini 2010 Alessandro Rossi e Gainmarco Ercolani, mentre per le classi 2011/2012/2013/ 2014: Antonio la Notte, Mattoccia Andrea e Marco D’Ambrosio, tutti coordinati da Mauro Rubba.

Da quest’anno i ragazzi saranno supportati oltre che dall’esperienza dei coach anche da macchinari ed esercizi di supporto per la preparazione e il mantenimento di ogni atleta. Si gioca seguendo una programmazione che negli anni è stata affinata e migliorata.

In questo periodo estivo si sono svolti diversi tornei tra i quali il Beppe Viola dove la polisportiva Carso ha ben figurato arrivando in finale e poi il torneo delle Accademy Roma: una competizione nazionale a Trigoria che il Carso ha vinto alla prima partecipazione “una vittoria che ci ha permesso di inserirci tra le prime otto Accademy Roma d’Italia. Ma la ciliegina sulla torta di è aver dato il nostro giocatore Ienco difensore centrale alla Roma. Rizzi dovrebbe andare in preparazione con il Genoa mentre Riccardo Ciervo è già un giocatore in giallorosso: “Con tutto rispetto degli amici della società Agora’ – sottolinea il direttore sportivo Gennaro Del Prete – il ragazzo è cresciuto per 6 anni nella Polisportiva Carso dove è stato visionato e preso dalla AS Roma”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.








Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci Proprietà: Blues Eventi srls - corso della Repubblica 270 - Cisterna di Latina info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2018 La Notizia Pontina

To Top