Cisterna

Esso Chissi in prima linea per rilancio sociale

“Per una giusta causa – spiega Carlo Buonincontro – anche un’ associazione Culturale può far sentire la propria voce. Dopo i tragici fatti accaduti a Cisterna, che ormai stanno diventando davvero troppi da sopportare, è ora di far sentire la voce dei cittadini a tutti gli Organi Istituzionali competenti, a cominciare dalle Forze dell’Ordine, alla Procura della Repubblica, al Prefetto, agli Amministratori locali, fino a far arrivare il nostro grido di protesta alle Autorità Nazionali. Noi diciamo basta a questa violenza senza fine e basta anche alle fiaccolate e lumini accesi. Qui bisogna che i cittadini di Cisterna facciano una grande manifestazione verso le istituzioni. Da Cisterna dovrebbe partire un forte messaggio per sollecitare le autorità, in primis chi fa le leggi, ad attivarsi per proteggere le donne o chiunque venga aggredito. Leggi più severe per stalking, per minacce, e arresto immediato per chiunque fa violenza. L’Associazione “Esso Chissi de Cisterna” si sta muovendo, ci stiamo organizzando e chiunque vuole partecipare, sia cittadini che Associazioni è il benvenuto”.











Ultime Notizie

To Top