San Felice Circeo

Mangiare per stare bene

Sabato prossimo a San Felice Circeo il VI Convegno nazionale sul tema:

La zucchina dell’Agro Pontino. Il paniere di Circe

 

Esperti e rappresentanti istituzionali prenderanno parte all’incontro in programma a Borgo Montenero

Al centro del dibattito proprietà e benefici di un ortaggio traino della produzione ortofrutticola del territorio

 

Degustazione finale con gustose ricette a base di zucchina con la supervisione dello chef Simone Loi

L’ortofrutta è senza dubbio uno dei volani dell’economia dell’Agro Pontino. Tra i prodotti di punta figura lo zucchino, la cui produzione media raggiunge i 4 milioni di quintali all’annocon una particolare concentrazione nel triangolo verde compreso tra i territori di San Felice Circeo, Terracina e Sabaudia.

Le caratteristiche di questo diffuso ortaggio saranno al centro delVI convegno nazionale sul tema “Mangiare per stare bene”quest’anno dal titolo “La zucchina dell’Agro Pontino. Il paniere di Circe”in programma sabato 8 giugno alle 18 presso l’Oratorio di Borgo Montenero di piazza IV Ottobre, a San Felice Circeo.

Sono previsti gli interventi di Enrica Onorati assessore regionale all’Agricoltura, Salvatore La Penna consigliere regionale, Giuseppe Schiboni sindaco di San Felice Circeo, Luigi Di Somma vice sindaco di San Felice Circeo, Franco Bruno presidente dell’Accademia della Cucina Mediterranea, Giovanni Aquino agente fitosanitario della Regione Lazio,Barbara Palombo sommelier dell’olio della Federazione Italiana Sommelier,Luigi Lombardi presidente provinciale Federazione italiana cuochi (Fic). 

L’evento, presentato dalla giornalista Marina Testa, è organizzato dall’Accademia della Cucina Mediterranea ed è patrocinato dalla Pro Loco e dal Comune di San Felice Circeo, ente insignito del titolo Città della Cultura della Regione Lazio, ed è inserito nell’ambito delle iniziative “Mare di Circe”. 

Il territorio pontino è particolarmente vocato alla produzione dello zucchino che trova in questo ambiente pedoclimatico le condizioni ottimali per svilupparsi con determinati requisiti. La terra sabbiosa e salmastra, ad esempio, gli conferisce un buon apporto di sali minerali e povertà di grassi.

Immancabile nelle diete alimentari per il suo effetto drenante che compensa cibi di rilievo proteico, come carne, pesce e uovo, facendoli risultare più digeribili. Un esaltatore di sapore e un compagno ideale dello zucchino, oltre ad essere ingrediente principe della cucina mediterranea, è l’olio d’oliva che in provincia di Latina emerge per la sua eccellente qualità. 

Le zone della provincia di Latina dove le colture intensive di ortofrutta, comprese le piante di zucchine, raggiungono produzioni ragguardevoli, ricadono nei territori di San Felice Circeo, Terracina, Sabaudia, Pontinia, Latina, Fondi, Sperlonga e Monte San Biagio. In queste aree, i terreni dedicati agli zucchini si estendono per 2.400 ettari di coltivazioni in serra e 400 ettari a campo aperto

Si coltivano sia lo zucchino scuro, tipico della zona, che quello romanesco. I dati statistici dell’Area Decentrata Agricoltura Lazio Sud della Regione Lazio, dicono che dei 4 milioni di quintali di produzione media annua, il 50 per cento arriva dai comuni di San Felice Circeo, Terracina e Sabaudia, di cui quasi la metà (40%) è destinata all’esportazione. 

Coronerà l’incontro un momento dedicato al palato, con una degustazione gratuita di ricette naturalmente a base di zucchine, offerte dai ristoratori locali con la supervisione del noto chef Simone Loi, spesso ospite di programma televisivi. 











Ultime Notizie

To Top