Cisterna

La Lega si conferma primo partito e pensa alla squadra per la futura classe dirigente della città

Straordinario è il risultato elettorale della Lega di Cisterna, emerso dal voto per il rinnovo del Parlamento Europeo di domenica scorsa, che si conferma primo partito cittadino con il 45,57 % dei consensi con ben 6644 voti di lista. Numeri da capogiro, considerando che quasi la metà dei cisternesi che domenica si sono recati alle urne, hanno barrato il simbolo della Lega! Il grandissimo consenso elettorale è riscontrabile anche dalle preferenze personali dei rispettivi candidati della Lega nella circoscrizione Lazio-Toscana-Umbria-Marche: primo su tutti, il capitano Matteo Salvini con 2701 preferenze. Un grandioso risultato è stato conseguito anche dal coordinatore provinciale della Lega, Matteo Adinolfi, che è riuscito a collezionare la bellezza di 1382 preferenze personali, distaccando le colleghe Cinzia Bonfrisco (682 preferenze) e Luisa Regimenti (426 preferenze). Infatti, sulla possibile elezione (in attesa dei risultati ufficiali ndr) di Matteo Adinolfi, Cinzia Bonfrisco e Luisa Regimenti, Cisterna ha sicuramente ricoperto un ruolo da protagonista, merito della fiducia elettorale che i cisternesi hanno riconosciuto, soprattutto, ai tre candidati leghisti. Discorso che vale soprattutto per Matteo Adinolfi, infatti, con le sue 1382 preferenze personali, dopo solo la città di Latina, Cisterna diventa il secondo comune della provincia in termini di preferenze espresse per il coordinatore provinciale della Lega. L’entusiasmo e la soddisfazione dei leghisti cisternesi è riscontrabile nelle parole del proprio coordinatore comunale Andrea Nardi: “Abbiamo ottenuto un risultato elettorale straordinario e impensabile fino un anno fa, quando la Lega a Cisterna ancora non esisteva. La vittoria in queste elezioni è frutto di un importante lavoro svolto quotidianamente da tutti i militanti della Lega Cisterna. Il grande consenso ricevuto a Cisterna, soprattutto in termini di preferenze personali, dimostra che la gente inizia ad avere fiducia in noi e nelle nostre iniziative politiche. Adesso dobbiamo continuare a promuovere la buona politica , quella dei fatti e non delle chiacchiere e dei proclami da bar dello sport, mantenendo il nostro basso profilo, ma sempre più determinati nel far valere i nostri valori per la nostra città”. Da tutti i militanti leghisti di Cisterna, emerge senz’altro la grandissima volontà di mettersi a disposizione per contribuire nella crescita della propria comunità, con l’obiettivo di far crescere la “squadra” affinché si possa formare la futura classe dirigente della città.











Ultime Notizie

To Top