LA editoria

Libertà di stampa, Italia 43^ nella graduatoria di RSF. FNSI: «È la conferma delle nostre denunce»

«Il rapporto di Reporter Senza Frontiere non fa che confermare le situazioni denunciate nel corso degli ultimi mesi dalla FNSI e che hanno portato i giornalisti italiani anche a promuovere iniziative pubbliche. Le minacce ai cronisti da parte della criminalità organizzata e dei gruppi neofascisti e neonazisti, le querele bavaglio, gli insulti e i tentativi di intimidazione che provengono dal mondo politico e da alcuni esponenti del governo non fanno che aggravare il quadro. Non si deve abbassare la guardia, anche perché se andasse in porto il disegno dell’esecutivo di spegnere Radio Radicale e di azzerare il fondo per l’editoria a sostegno delle voci delle minoranze e delle diversità, l’Italia farebbe un nuovo passo indietro». Lo affermano, in una nota, il segretario generale e il presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti.











Le Più Lette

To Top