LA sport

Terracina – Volley: Carrisi-D’Angelo: “Uno stop che poteva starci, ma ora cariche per la Coppa e playoff”

Dopo un periodo lungo tante settimane e tante partite vinte, la Volley
Terracina ferma la sua corsa al cospetto di una Don Orione Roma brava a
concedere poco e ad aggredire le biancocelesti sin dalle prime battute,
meritando alla fine la vittoria.
Ma non c’è tempo di stare a recriminare, perché già sabato prossimo, 20
aprile, un altro appuntamento importante attende la squadra di coach
Pesce, e la testa va a questo evento: la Finale di Coppa Lazio di
categoria, contro la Volley Friends Roma. Sarà sicuramente un match tirato
e bellissimo, questo è l’augurio, contro una squadra giovane ma ben messa
in campo, una delle migliori formazioni del proprio girone, dalla quale le
ragazze terracinesi dovranno guardarsi e disputare una gara di livello per
avere la meglio e riscattare così la finale persa lo scorso anno contro
Civitavecchia.
Di tutto ciò ne abbiamo parlato questa settimana con altri due punti fermi
della formazione biancoceleste, la centrale Alessandra Carrisi e la
palleggiatrice Rosa D’Angelo.
Ed è proprio l’alfiere leccese ad aprire la nostra chiacchierata: “Nella
gara di sabato scorso, loro sono state molto brave e ci hanno aggredito
sin da subito, noi di contro un po’ timorose, sicuramente vogliose di fare
bene ma non concentrate come dovevamo essere, soprattutto sulle cose
giuste da fare quando la squadra andava in sofferenza, giocare con più
ordine e maggior aiuto tra i reparti. Spiace per la sconfitta, ma sappiamo
trarre profitto dai nostri errori, convinta che con l’unione del gruppo
faremo meglio in seguito.”
La sua compagna a ruota: “Loro hanno studiato molto bene la partita,
partite benissimo e battuto altrettanto bene, mettendoci in difficoltà.
E’stata una partita dura, che ci ha visto calare mentalmente alla
distanza, subendo un po’ troppo il loro gioco, ma dopo tante partite
vinte, ci può stare un momento in cui concediamo qualcosa.”
Veniamo al presente, che si chiama Finale di Coppa Lazio. Come ci arrivate
e come vi state preparando.
“Sono sicura che sarà senz’altro una bella sfida – le parole di Alessandra
– siamo due squadre di valore, loro le abbiamo viste nella semifinale e
hanno meritato di arrivare in finale. Noi stiamo lavorando duramente in
palestra, ho piena fiducia nelle mie compagne, nella solidità e unità del
gruppo: ci aspetta una partita tosta, dovremo essere brave a imporre il
nostro gioco, giocare con determinazione e pazienza, facendo emergere il
nostro carattere forte, cosa che contraddistingue tutte noi e ci rende la
squadra che siamo.”
Rosa si accoda alle parole della sua centrale: “Come ha detto Ale, stiamo
lavorando bene e duramente in questi giorni in palestra, vogliamo fare
bella figura ed essere più forti, soprattutto mentalmente, superando le
difficoltà avute ultimamente. Sono felicissima di poter giocare questa
finale, soprattutto dopo il mio rientro dall’infortunio, che mi ha fatto
saltare la finale dello scorso anno. Dobbiamo compattarci ancora di più,
giocare con divertimento e concentrazione allo stesso momento, loro sono
giovani, brave e ben organizzate. Giocheremo poi in una struttura
bellissima e mi auguro con molta gente, sarà emozionante solo entrarci, ma
la concentrazione deve in breve spazzare via ogni emozione e focalizzare
le cose da fare: credo che sarà una gran bella partita.”
Ci si avvia anche verso la fine del campionato, mancano due partite e poi
saranno playoff, un altro campionato in pratica che ha sempre dato
verdetti non scontati, spesso con molte sorprese.
Carrisi: “Infatti, ora siamo terze in classifica ma lotteremo fino
all’ultimo per guadagnare il secondo posto, anche se non sarà facile, poi
naturalmente bisognerà giocare ogni partita come un’altra finale, ma siamo
preparate e consapevoli della nostra forza. Affronteremo gli impegni uno
alla volta, arrivandoci nella migliore condizione, poi vedremo quale sarà
il verdetto del campo.”
D’Angelo: “Vogliamo quanto mai disputare i playoff da protagoniste, ci
sarà da lottare e sudare molto, ma al tempo stesso raggiungere dei
risultati importanti. La posta in palio è alta, ci si gioca la promozione
e nessuno credo voglia sfigurare: bisognerà dare tutte noi stesse in ogni
partita, poi tireremo le somme.”











Le Più Lette

To Top