LA centro

Latina – Servizio straordinario di controllo del territorio. Italiano denunciato per resistenza a P.U. e due cittadini Tunisini accompagnati al CIE per essere espulsi

Nella mattinata di venerdì 5 aprile, come disposto dal Questore Amato, è stato effettuato un nuovo Servizio straordinario di controllo del territorio dalla Polizia di Stato nel capoluogo pontino. Il servizio ha interessato le zone “calde” della città, con particolare attenzione al Quartiere Nicolosi e all’area delle nuove Autolinee Cotral ed al Quartiere Q4.  In particolare, a seguito delle segnalazioni ricevute anche in forma confidenziale ed esposti presentati da cittadini, nella mattinata di oggi, 2  equipaggi della Squadra  Volante e 2 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine provenienti dalla capitale, hanno perlustrato il territorio interessato con posti di controllo, utilizzando anche il sistema di bordo Mercurio per la lettura automatica delle targhe . Nel corso dell’attività venivano controllate le sale slot e gli avventori presenti in via Macchiafava  e  di via G. Cesare. Alle ore 10,30 circa, un equipaggio della Squadra Volante, durante il servizio di controllo del territorio, notava in questa via Romagnoli un’autovettura sospetta e pertanto decideva di procedere al controllo della stessa azionando i dispositivi luminosi ed intimava l’alt all’autista del mezzo , il quale incurante della intimazione ricevuta, non ottemperava all’obbligo di fermarsi ed aumentava repentinamente la velocità di marcia per darsi alla fuga ponendo in essere svariate manovre pericolose che mettevano a repentaglio l’incolumità degli operatori di polizia e degli altri automobilisti; oltrepassando a forte velocità il semaforo presente tra via Romagnoli e via Giulio Cesare nonostante lo stesso indicasse il colore rosso; iniziava un inseguimento che si concludeva in via Magenta dove la vettura in fuga veniva bloccata dalla Volante; l’uomo alla guida  veniva condotto presso gli uffici della Questura per i dovuti accertamenti. Dagli stessi emergeva che l’uomo alla guida non aveva mai conseguito la patente, l’autovettura era priva di copertura assicurativa e non era stata sottoposta a revisione.  Per quanto sopra, la persona fermata, identificata per S.I., cittadino rumeno  del 1994, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, veniva denunciato per Resistenza a P.U. e  “guida senza patente” nonché veniva sanzionato amministrativamente. L’autovettura veniva sottoposta a fermo amministrativo ai fini della confisca.  All’esito dei controlli, sono stati effettuati 6 posti di controllo, sono state controllate 79 persone, di cui 22 stranieri e 45 veicoli più 488 targhe di veicoli mediante sistema Mercurio di bordo in uso al Reparto Prevenzione Crimine.  Due cittadini extracomunitari,  entrambe tunisini, controllati in via Filiberto sono stati condotti in ufficio a disposizione del locale ufficio Immigrazione. A seguito degli accertamenti circa la loro posizione sul territorio nazionale, gli stessi risultavano irregolari e  pertanto, venivano accompagnati rispettivamente presso i C.I.E,. di Trapani  e Potenza, per la successiva espulsione dal territorio nazionale. 

Inoltre sono state elevate 6 infrazioni al C.d.S.











Le Più Lette

To Top