LA politica

Cisterna – Elezioni provinciali, M5s:” Un festival delle correnti e degli accordi nei partiti, tra i partiti”

“La legge Delrio del 2014, ha trasformato le Province in enti di secondo livello togliendogli la rappresentatività diretta. Questi organi politici adesso saranno composti da sindaci e consiglieri comunali che si eleggono tra loro. Un festival delle correnti e degli accordi nei partiti, tra i partiti.

La riforma non solo ha generato caos rispetto alle competenze, lasciando alle Province quelle relative a scuole, trasporti, ambiente e territorio e demandando alle Regioni di procedere ad un riordino delle funzioni, ma ha ridotto ancora di più la sovranità popolare.

Il MoVimento 5 Stelle ha sempre lottato per affermare il principio che siano sempre i cittadini ad eleggere i propri organi legislativi e amministrativi e si è sempre caratterizzato per essere “altro” rispetto ai partiti tradizionali rifiutando accordi e compromessi, candidature in cambio di voti, portando avanti con coerenza il programma elettorale per il quale gli elettori lo hanno votato.

In piena sintonia con quanto detto il MoVimento 5 Stelle Cisterna di Latina non vedrà la sua partecipazione alle elezioni provinciali. Continueremo a lavorare per l’unico scopo per cui è stato scelto da oltre duemila cisternesi: il rispetto e una nuova visione della nostra città.

Per questo, il nostro massimo impegno è rivolto a questioni concrete, lavorando al meglio nelle commissioni e vigilando sull’operato di questa amministrazione. Stiamo aprendo dei fascicoli importanti nelle opportune commissioni consiliari, invitiamo tutti i cittadini a partecipare”.

Marco Capuzzo Portavoce M5S Cisterna di Latina
Elio Sarracino Portavoce M5S Cisterna di Latina











Le Più Lette

To Top