LA sport

Cisterna – Tie break vincente: l’Omia supera Don Orione

L’Omia Volley supera al tie break un Don Orione che ha tentato il colpo al Ramadù.

Gara che sembrava agevole dopo il primo set vinto dalle pontine, troppi errori e la caparbietà delle romane capovolgono il risultato nei successivi due set. L’Omia si dà una svegliata e va a chiudere il match sul 3-2.

Primo set nettamente favorevole all’Omia, un primo equilibrio nel punteggio, spezzato con l’ace di Scarano che fa segnare il 10-5, coach Scafati chiama il time out. Il set continua ad essere controllato agevolmente dalle cisternesi, un ace di Noschese (14-8) ferma di nuovo il gioco, ancora time out Don Orione. Il set è perfetto, le romane riusciranno ad ottenere solo altri quattro punti, Cerasti va a chiudere sul 25-14.

Secondo set in cui Don Orione deve provare a rientrare in partita, sostanziale equilibrio (6-5; 10-10), troppi errori e le romane allungano (15-19) e time out Omia. Block out di Setini (18-20), Scafati ferma tutto, time out. Le ospiti continuano a mantenere il vantaggio, ma Cerasti riagguanta il risultato sul 23-23, battaglia punto su punto (24-24; 25-25; 26-26), scambio lunghissimo, ha la meglio Don Orione (26-27) che va a chiudere con un ace.

Parità nei set, inizia il terzo, l’Omia continua a giocare sottotono e Don Orione ne approfitta: 2-6 e time out Omia. Le ospiti riescono ad amministrare il vantaggio e vanno in fuga 8-15, time out per Cisterna. L’Omia sembra tornare in se e gioca meglio, ma lo svantaggio è notevole, il recupero è parziale. Terzo set che si chiude sul 19-25.

Quarto set con un Don Orione che ha acquistato fiducia, ed un’Omia che ritorna con la testa in campo, sarà lotta. Le romane mantengono il vantaggio (5-8; 9-11), ma la rimonta è possibile: Cerasti mura (12-12), mura Negri (14-12) e time out Don Orione. Stavolta è l’Omia che non si fa riprendere, ace di Cerasti (20-16), da zona 2 Scarano picchia duro (21-16) e Scafati riferma il gioco. Don Orione è caparbio e tenta il recupero (22-19), stavolta è l’Omia a chiamare time out. La pausa fa bene, fast di Negri che chiude il quarto parziale (25-20).

Si va al tie break, totale equilibrio nella prima parte (5-5; 7-7), il cambio campo lo decide Cerasti (8-7). Setini prova l’allungo (10-8), Scarano prima su azione e poi con un ace, porta l’Omia sul 12-9, time out ospiti. La pausa aiuta poco, l’Omia decide di andare a chiudere il match, è una fast di Negri a segnare il quindicesimo punto: 15-10.

Un Don Orione che merita l’alta classifica e che è riuscita a strappare un punto al Ramadù, dopo la vittoria di andata. Sicuramente non un avversario facile per nessuno e che ha saputo sfruttare i cali delle cisternesi giocando con molta intelligenza. Un’Omia a fase alternata che ha fatto penare i tifosi, ma che ha saputo riprendere le redini della gara. Bisognerà tenere duro e lavorare su questi black out che possono essere sicuramente evitati.

Prossima gara sul campo del KK Eur, gara prevista sabato 2 marzo, ore 18:15.

Omia Volley C88 VS Don orione 3-2 (25-12; 26-28; 19-25; 25-20; 15-10)

Cisterna: Ambrosino (L2), Cerasti, Fanella,Marinelli (L1), Montini, Negri, Noschese, Pompili, Scarano, Setini (C), Silvestrini. Allenatore: Natascia Negri

Don Orione: Albanesi, Cesaroni, Esposito, Ferraris, Gandolfi, Gioacchini (L1), Marullo (L2), Orlandi, Pasquali, Pesutti, Pio, Rumi, Santoro, Scoffetti. Allenatore: Claudio Scafati.

Arbitri: Luigi Dell’Orso, Claudia Beatrice Falzi











Le Più Lette

To Top