LA politica

Cisterna – Del Prete: “Hanno pochi argomenti e si affannano a voler coprire tutte le magagne di questi mesi”

“Solo menzogne a spese dei cittadini, che per fortuna non sono fessi come crede qualcuno dalla parte dell’ex maggioranza. Nelle ultime ore abbiamo assistito a di tutto: la dirigente Angela Coluzzi, assunta da Carturan, che solo ora sommessamente ammette che i soldi per il Palio dalla Regione non sono arrivati. Di questa notizia ne erano a conoscenza già da prima dell’arrivo del commissario, visto che parliamo di un evento di luglio e che hanno fatto scadere i termini. Peccato che un paio di settimane fa hanno tacciato la notizia come falsa, e invece di chiedere scusa e spiegare si sono indignati e addirittura hanno chiesto ad amici e parenti di intervenire a sostegno. Hanno offeso, come loro stile, e addirittura ex consiglieri comunali non si sono nemmeno presi la briga di verificare, o peggio hanno mentito consapevolmente. Oggi ovviamente, che la notizia è nero su bianco nell’assestamento approvato dal commissario, parlano di sabotaggio e complotti, addirittura qualcuno di poteri forti. E sono gli stessi che due settimane fa si stracciavano le vesti dicendo che non era vero, che con il palio era tutto apposto. Questa gente poi chiede fiducia a Cisterna. Non sanno nemmeno assumersi le responsabilità dei loro errori, sono in prima fila per prendersi i meriti e farsi le foto ma davanti agli errori si nascondono, inventano balle, la colpa è sempre di qualcun altro. E la cosa triste è che mentre i loro errori vengono pagati con i soldi dei cittadini, vengono pure a raccontarci che loro sono quelli bravi, esperti. Talmente bravi ed esperti da arrivare addirittura a credere e a voler far credere alla città che se non ci sono le luminarie e gli eventi è per colpa delle elezioni!
Lo sanno anche i bambini che le elezioni non le paga il comune, così come gli espertoni del team Carturan dovrebbero sapere che i soldi per gli eventi vanno messi in bilancio ed erano loro che stavano governando. Vedo che hanno pochi argomenti e che si affannano a voler coprire tutte le magagne di questi mesi. Io rimango sui temi, per la città ed il suo domani. Lascio la fatica di arrampicarsi sugli specchi e addirittura arrivare a fare illazioni sulla gestione commissariale a chi deve difendere il suo posticino di lavoro concessogli da Carturan. Perché mentre per qualcuno c’è in gioco il suo ruolo e la sua busta paga futura, per noi esiste il futuro di Cisterna.”











Le Più Lette

To Top