LA politica

Cisterna – Laureta Jaku: “Con Carturan raggiunti traguardi importanti in pochi mesi”

“Touch Down spegne la prima candelina – esordisce così Laureta Jaku, ad un anno esatto dalla conclusione dell’operazione svolta dall’Arma dei Carabinieri – anche se c’è poco da festeggiare dopo diciassette arresti che hanno, per il momento, portato a tre patteggiamenti, una condanna con rito abbreviato, qualche prosciolto, molti in attesa di giudizio, il Comune di Cisterna come parte civile nel processo e lasciato un’intera comunità commissariata.
Resta oggi, più di ieri, la passione,la forza e la volontà ad impegnarsi in politica. Impegno iniziato da componente del “comitato spontaneo scuole” fino all’esperienza vissuta con la breve, ma intensa, amministrazione Carturan dopo essermi candidata al Consiglio Comunale.
Oggi mi ripresento alla cittadinanza chiedendo ancora una volta il suo sostegno affinché il coraggio nel denunciare i vari malaffari, come Touch Down, e i presunti brogli elettorali dello scorso dieci giugno sia sempre dalla mia parte.
Da “bandiera ” della legalità ho avuto la fortuna di affiancare il dottor Carturan e insieme a tutta la “sua” squadra sono stati raggiunti traguardi importanti come l’apertura del Palazzetto dello sport, dello stadio Bartolani e soprattutto sono state “spalancate” le porte in Comune a tutti i cittadini.
Ringrazio, a nome di tutta la lista Cisterna Ideale, l’amministrazione Carturan per aver dato seguito alle sue promesse elettorali in tema di Trasparenza e di sostegno alle problematiche dei cittadini e spero di poter dare ancora il mio contributo non senza il vostro sostegno.
L’appuntamento di domenica 6 gennaio – conclude la Jaku – è con Carturan Sindaco per ricostruire insieme la nostra’ comunità”.











Le Più Lette

To Top