LA eventi

Latina – Concerto Venerdì 23 Novembre del trio Eugenio Colombo, Marco Colonna e Alberto Pinton

Occasione ghiotta per ascoltare tre interpreti del multistrumentismo in ambito transculturale. Polifonia, ricerca e sperimentazione del bello attraverso la composizione istantanea di tre maestri dell’improvvisazione.

Venerdì 23 Novembre, alle ore 22, presso il MadXII (Museo Contemporaneo) che si trova all’interno del Consorzio Sviluppo Industriale Roma-Latina di Latina Scalo, località Tor Tre Ponti, in Via Carrara 12/A. Per info, tel. 3933364694
Evento inserito all’interno della Rassegna “Odissea Contemporanea Winter” al Museo di Arte Contemporanea MadXII

MARCO COLONNA https://www.facebook.com/marcocolonnamusic/
Clarinettista, improvvisatore e compositore di Roma. Inizia a suonare il clarinetto all’età di otto anni. Attivo da circa vent’anni nei più vari ambienti musicali, si forma sotto la guida di Piero Quarta e Gaetano Zocconali, frequenta il conservatorio Licinio Refice di Frosinone e si perfeziona nei seminari con Alfredo Impulliti e Achille Succi. Si specializza nell’esecuzione di musica contemporanea con il maestro Harry Sparnaay. Parallelamente si occupa di musica per teatro, cinema e documentari, collaborando con Rai Trade e con le compagnie Centro Mediterraneo delle Arti, Artes, Piccolo Brancaccio, L’Orologio. Dedicatario di molte opere per clarinetto basso e clarinetto contrabbasso solo – di compositori come Giorgio Colombo Taccani, Dan Di Maggio, Sofia Mikaelyan, Shigeru Kan No – partecipa alla biennale di Venezia e al Festival Cinque giornate di Milano, con un programma di prime esecuzioni assolute per clarinetto contrabbasso solo. In ambito jazzistico suona con Andrew Cyrille, Gebhard Ulmann, Omar Tamez, Ivano Nardi, Michele Rabbia, Silvia Bolognesi, Eugenio Colombo, Antonello Salis, Butch Morris e molti altri. Segnalato nel 2014 fra i migliori nuovi talenti e musicisti per la rivista Musica Jazz, si distingue inoltre nelle categorie Sax Baritono e Altri Strumenti per la rivista Jazz It. Coproduce insieme a Fonteroosa Records di Silvia Bolognesi il disco DESMADRE in duo con Agusti Fernandez, e di prossima uscita il Ghost Trio con Silvia Bolognesi e Ivano Nardi. Il suo gruppo Unity è stato presentato in anteprima presso la Sala A di Radio Tre e mandato in onda in prima serata per Radio Tre Suite. Scrive su Musica Jazz un articolo dedicato a FRED HO che segue idealmente il suo lavoro per solo sax baritono ‘The Joyful Breath of The Dragon’. Sempre la stessa rivista pubblica il disco UNITY del gruppo omonimo, quintetto da lui guidato, caratterizzato dalla peculiare formazione a tre fiati, di cui fondamentale presenza è il fagotto, il piano
e la batteria. Il suo trio MC3 è stato prodotto dal club romano Ventotto Di Vino e propone una sintesi fra groove, origini mediterranee e libera improvvisazione. Collabora e accompagna i reading di Alberto Masala, in concerti per voce e clarinetti sulle liriche dello stesso poeta.
Partecipa a Festival Internazionali come Roccella Jonica, Musica Sulle Bocche, Visiones, Encuentro di jazz e Musica Viva. In ambito folk suona nel gruppo Acquaragia Drom con cui registra un disco (Rom Kaffè) e realizza tour in Messico, Usa, Malesia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Germania e in tutta Italia, partecipando ai principali festival di World Musica come Sziget (Ungheria) , Rain Forest World Music Festival (Malesia), Roma Incontra il Mondo, NYC Gipsy festival. Segnalato dalla rivista Musica Jazz fra i migliori giovani talenti del jazz italiano nel 2012. Luigi Onori dedica a lui una pagina su Alias del Manifesto, definendolo “Uno dei migliori creatori di musica della sua generazione”.

EUGENIO COLOMBO https://en.wikipedia.org/wiki/Eugenio_Colombo
Un grande maestro del free jazz e della musica contemporanea. Sassofonista, flautista e compositore, Eugenio Colombo ha iniziato da autodidatta sia come strumentista che come compositore. Ha scritto diversi brani per strumento solista e per formazioni più grandi come: quartetto di sassofoni, trio d’archi, big band e banda d’ottoni con solisti improvvisatori. È uno dei membri fondatori dell’“Italian Instabile Orchestra”. Tra le sue numerose collaborazioni si annoverano quelle con Mario Schiano, Giorgio Gaslini, Giancarlo Schiaffini, Giovanna Marini, Anthony Braxton, Demetrio Stratos, Misha Mengelberg, Bruno Tommaso, Steve Lacy, Cecil Taylor e Martin Joseph.

ALBERTO PINTON https://albertopinton.com/
Si esibisce sulla scena jazz europea e mondiale fin dalla metà degli anni ’80. Con la formazione “Alberto Pinton-Noi siamo” ha recentemente realizzato il cd di composizioni originali “Resiliency” per la Moserobie Music Production. Precedenti lavori discografici sono stati prodotti con i gruppi Alberto Pinton Quintet, Alberto Pinton Clear Now, Dog Out, Pinton Kullhammar Zetterberg Nordeson, Alberto Pinton Nascent. Ha partecipato ad innumerevoli registrazioni suonando ogni tipo di flauti, clarinetti e sassofoni, ma il suo strumento principale rimane il sassofono baritono. Si è diplomato con Laurea in Sassofono (Summa Cum Laude) Al Berklee College of Music di Boston e ha conseguito un Master in Sassofono alla Manhattan School of Music di New York. Ha studiato sassofono e teoria con Hamiet Bluiett, Joe Temperley, George Garzone, Joe Viola, Herb Pomeroy. Ha suonato e si è esibito con, tra gli altri, Kenny Wheeler, John Surman, John Warren, Bob Brookmeyer, Maria Schneider, Jerry Bergonzi, Lennart Åberg, Nils Landgren, Kenny Werner, Tim Hagans, Peter Erskine, Joe Lovano. Originario di Venezia, attualmente vive a Stoccolma in Svezia.











Le Più Lette

To Top