LA eventi

Festa Castellana – I borghi e le loro tradizioni: la Festa Castellana

Giunta all’ottava edizione, la Festa Castellana porta avanti le tradizioni dei borghi di Cisterna di Latina e la parola d’ordine è “qualità”. Organizzazione perfetta, gastronomia di livello, musica e simpatici intrattenimenti.
Siamo andati a curiosare, anche quest’anno, e a farci una bella mangiata alla Festa Castellana. Evento giunto all’ottava edizione e che si protrarrà fino al 3 settembre. Il tempo altalenante non sta scoraggiando gli organizzatori, che riescono a registrare ogni giorno un elevato numero di presenze.
Il segreto di questa festa lo si può dedurre già all’arrivo, con un’accoglienza cordiale. Come prima cosa meglio mangiare, e con i prezzi più che popolari puoi gustare il piatto del giorno oltre ad un ricchissimo menu per i grandi e per i più piccoli. Dal bancone, dove si attende la cena, si intravede una cucina organizzatissima, il servizio è molto celere e gli operatori gentili.
Carne italiana di qualità e piatti ricchissimi da gustare, mentre al microfono si alternano lo speaker storico di Cisterna Giovanni Mancini e Claudio Papacci, il Presidente dell’Associazione Culturale S.D. Castellana, che intrattengono il pubblico introducendo il programma della serata.
Impeccabile anche la sicurezza nel rispetto delle norme e, gli speaker d’eccezione, illustrano perfino le procedure da seguire in caso di pericolo.
La musica dal vivo è una costante delle serate: ovviamente si balla il liscio, ma anche chi non ama il genere non potrà non notare l’ottimo livello dei musicisti che accompagnano solitamente una gran voce. Si può restare stupiti dalla preparazione di queste band , spesso sottovalutate da chi ascolta musica più moderna e meno tradizionale. A fare compagnia e dare il proprio contributo nell’animazione e nel coinvolgimento del pubblico, ci sono le scuole di ballo locali, con le loro esibizioni nei vari generi, non solo nel liscio, ma anche nei balli latino-americani. Dai giovanissimi agli adulti, la partecipazione in pista è numerosa.
Se ancora non vi basta per completare la serata, giochi popolari vi attendono, oltre ai tornei di biliardino o di briscola, da non perdere è la ruota della fortuna, con estrazioni a ripetizione in pochi minuti. In palio salumi, come primo premio un prosciutto.
Feste, quelle dei borghi, che si realizzano con un grande sforzo delle associazioni e dei comitati di zona. Momenti di aggregazione sociale e rispetto delle tradizioni, da portare avanti per ricordare la nascita e la crescita di Cisterna di Latina. La solidarietà non manca, perché gli incassi saranno devoluti in beneficenza. 

Presidente Papacci, siamo all’ottava edizione, complimenti. Uno sforzo organizzativo notevole.

La Festa Castellana è sempre più sentita dalle persone. Passo continuamente per i tavoli e mi fa piacere sapere che si trovano a proprio agio, mangiano bene e si sentono in famiglia. Siamo riusciti a creare questa bellissima atmosfera.

Quanto sono importanti le feste dei borghi?
Sono importantissime. Le feste dei borghi danno lustro alla città, fanno parte, prima di tutto, del lavoro e del contributo dei cittadini. Se i borghi funzionano, funziona la città che ne trae vantaggio. La Festa Castellana è diventata un punto di ritrovo nel mese di agosto e la crescita di questo evento fa crescere Cisterna, l’Amministrazione Comunale non può che esserne fiera. Inoltre non è da sottovalutare il fatto che ci forniamo esclusivamente dalle attività locali, i prodotti sono del nostro territorio e questo favorisce l’economia locale.

A chi andrà il ricavato?
Per migliorare ogni anno il servizio offerto alla Festa, determiniamo il costo per il miglioramento della struttura organizzativa (attrezzature ecc.) per gli anni successivi, dopodiché ci dedichiamo alla beneficenza. Tutte le sere sono presenti i ragazzi dell’OMNIC che hanno il nostro sostegno. Le persone con disabilità da noi non sono solo benvenute, ma sono ospiti della serata. Il sostegno alla onlus serve anche a migliorarne la struttura, rispetto alle necessità che anno per anno si presentano. Siamo molto attivi anche con la scuola di Le Castella e di 17 Rubbia: compriamo libri, armadietti ed abbiamo collaborato per migliorare la palestra.Un ringraziamento speciale va anche a tutto lo staff, i volontari dell’Associazione che, assolutamente no-profit, ogni anno si adoperano per la riuscita dell’evento. Il loro contributo è impagabile.
Ce ne sono di validi motivi per passarli a trovare.











Ultime Notizie

To Top