LA politica

Cisterna – Capuzzo, Sarracino (M5s) : “Un presidente del consiglio comunale, che definire imbarazzante nel ricoprire quel ruolo è quasi come fargli un complimento”

I consiglieri del Movimento 5 Stelle di Cisterna di Latina lanciano l’attacco alla giunta Carturan, dopo la sospensione della prima convocazione per mancanza del numero legale, dopo aver discusso ed espresso la propria dichiarazione di voto “Mai come in questo momento, Cisterna ha bisogno di serietà e non di certo di un atteggiamento infantile di un Sindaco che non si assume le proprie responsabilità politiche ed amministrative – e continuano – Un Sindaco, che ad ogni prima occasione utile, scappa dal dibattito e se ne và, come un ragazzino viziato col pallone”.

L’attenzione di Marco Capuzzo ed Elio Sarracino poi si sposta sulla giunta “Assessori che usano i social per le comunicazioni ufficiali e trascurano i basilari iter amministrativi e con un presidente del consiglio comunale, che definire imbarazzante nel ricoprire quel ruolo è quasi come fargli un complimento”.

“Un clima da campagna elettorale perenne – dicono i due consiglieri – dove anche la beneficenza è un pretesto. Con iniziative sponsorizzate ufficialmente sulla parola e designate agli amici degli amici. Eccole servite! Le mancette elettorali dei pacchetti di voti che tanto abbiamo provato a scongiurare in campagna elettorale”.

E continuano “Il modello Carturan è questo. Una politica delle poltrone, orchestrata da personaggi che non perdono tempo nell’aumentarsi lo stipendio e alla prima prova dei fatti vengono sonoramente bocciati. Dai revisori dei conti prima. Dall’onestà intellettuale poi”.

“D’altronde – proseguono i consiglieri del Movimento 5 Stelle – questo è il risultato di anni di lavoro certosino da parte di vecchi volponi e meschini manovratori che hanno disegnato una macchina amministrativa monca. Dove i regolamenti sono vecchi o obsoleti. Pronti per essere raggirati al momento opportuno”.

“Ma a tutto questo – concludono – noi non ci stiamo. A questo gioco noi, non vogliamo giocare. Per questo motivo, come chiediamo alla maggioranza di assumersi le proprie responsabilità, chiediamo a gran voce anche ai cittadini di iniziare a farlo. Partecipate. Informatevi”.











Ultime Notizie

To Top