LA politica

Cisterna – I consiglieri M5S rinunciano ai gettoni di presenza e lanciano l’appello:“Rinunciate tutti e realizziamo l’assegno civico”

“Gli ultimi giorni politici non hanno portato al tanto e sospirato riavvicinamento tra i cittadini e la politica. Anzi. La notizia dell’aumento dell’indennità di sindaco e giunta non ha fatto altro che consumare uno strappo sociale ingiustificabile. Di certo – questo il commento dei consiglieri di opposizione Capuzzo e Sarracino – non dovremmo rimane scandalizzati se alle prossime elezioni vedremo il dato dell’affluenza ancora in calo. La politica deve assumersi le proprie responsabilità. Siamo qui per tendere la mano all’amministrazione Carturan, fornendogli una nuova opportunità. Abbiamo l’obbligo morale di dare il buon esempio alla cittadinanza e per questo motivo abbiamo deciso di rinunciare completamente ai gettoni di presenza che ci spetterebbero per legge. Lasceremo i nostri soldi all’interno delle casse dell’Ente, rinunciando e accantonando le somme derivanti dai gettoni di presenza ovvero le indennità spettanti da consigliere. Parliamo di pochi soldi – dicono i due consiglieri – ma se l’intera assise facesse lo stesso, potremmo realizzare un punto del programma elettorale presente sia nel nostro, che in quello dell’attuale sindaco di Cisterna: l’assegno civico. Parliamo di una cifra che si aggirerebbe intorno ai 25 mila euro all’anno, circa 125 mila euro per i prossimi 5 anni, utile a ridare dignità ad alcune famiglie che stanno soffrendo economicamente e soprattutto dignità ad un palazzo che non merita quello che sta vedendo in questi ultimi anni. Lavoreremo – concludono Capuzzo e Sarracino – per trovare nuovi fondi da destinare a tale progetto. Sia studiando il bilancio dell’Ente, magari scoprendo altri “sprechi” e sia con la possibilità di eventuali fondi regionali od europei. Siamo convinti che nessun consigliere può farsi sfuggire questa opportunità di rilancio politico e personale. La nostra è una missione e non una professione. Rinunciamo tutti e realizziamo l’assegno civico.”











Ultime Notizie

To Top