LA politica

Cisterna – Gianluca Mancini in corsa con il PD: “Mi rimbocco le maniche e mi do da fare”

Gianluca Mancini, volto nuovo del PD di Cisterna, si presenta alle prossime elezioni comunali, il 10 giugno. Operaio metalmeccanico, attivista, tra politica e associazionismo, fondatore dell’ associazione di promozione culturale FLANERIE, punta al rilancio economico sociale  e culturale di Cisterna. Passione politica e attività sindacale per la tutela dei lavoratori. Gianluca coordinatore del PD di Cisterna da quattro anni, sa quanto sia importante la prossima amministrazione per il paese.

Se facessi parte della prossima maggioranza, dopo le imminenti amministrative, quale punto affronteresti per primo?

Una Cisterna più vivibile è la priorità: punti di aggregazione, per i giovani e gli anziani. Una attenzione particolare alle scuole, esempi di legalità e crescita culturale. Con la stessa importanza, trovare forme sostenibili di sviluppo per rilanciare l’economia di Cisterna, dal commercio all’agricoltura, dall’ artigianato ai servizi e industrie.

Quali potrebbero essere gli ingredienti giusti, per un amministrazione locale, per sostenere il lavoro ed i lavoratori.

Le opportunità di lavoro si creano potenziando e valorizzando le risorse del territorio, creando infrastrutture in grado di favorire il loro sviluppo. Penso, ad esempio, al raddoppio della pontina e al potenziamento del trasporto su rotaia. Dare sostegno alle aziende nei servizi e nelle infrastrutture, significa lavoro e benessere economico del paese.

I motivi della tua candidatura: mi candido perché?

La nostra città è cambiata, io credo molto nei giovani, nelle loro idee, nelle loro energie e nella loro voglia di fare. Questo contribuirà di sicuro alla crescita del paese. Comprendo la rabbia di molti concittadini, ma lo sfogo e il lamento sui social serve a poco. Io protesto poco e cerco sempre una soluzione, di fare qualcosa. Il perché della mia candidatura nasce da questo, mi rimbocco le maniche e mi do da fare.











Ultime Notizie

To Top