LA politica

Aprilia – Domenico Vulcano in merito alla questione dei miasmi

Lotta ai cattivi odori che da troppo tempo invadono centro e periferia. Il centrodestra guidato dal candidato sindaco Domenico Vulcano accende i riflettori su un tema caro ai cittadini che incide profondamente sulla qualità della vita delle persone.

“In questo appassionante tour elettorale tra i quartieri della nostra città, fa presente Domenico Vulcano, ho potuto toccare con mano i tanti disagi che subiscono i cittadini. Molti sono i disservizi che spesso trasformano le aree periferiche e quelle centrali in zone invivibili. Tra questi esiste l’annoso problema dei cosiddetti miasmi. Molte zone lamentano da ormai troppi anni l’insistenza di cattivi odori. Miasmi che rendono l’aria irrespirabile e che costringono i residenti a chiudersi in casa. Vogliamo studiare la questione e lanciare una campagna di monitoraggio della municipalità apriliana coprendo sia il centro che le periferie. Uno studio del territorio in modo da poter prima individuare le zone soggette al problema e poi evidenziare ed eliminare una volta per tutte le cause all’origine dell’annosa problematica. Queste iniziative verranno prese di concerto i quartieri, con le istituzioni preposte come l’Arpa Lazio e con l’ausilio delle forze di polizia locali”.

Il progetto di rilancio del Comune di Aprilia passa anche attraverso la riqualificazione generale dei nostri quartieri. Oltre all’approvazione di un Regolamento comunale sulle emissioni dei fumi in atmosfera, e rispettare la normativa vigente, vogliamo poter respirare un’aria pulita e sana.

“Monitorare i livelli di inquinamento atmosferico – continua Vulcano – e garantire la condivisione di queste informazioni, per poter intervenire in modo efficace, non è mai stato così importante come oggi. L’amministrazione comunale oltre ad intervenire per arginare le emergenze deve tenere sotto controllo l’intero territorio soprattutto dal punto di vista ambientale. Per questo abbiamo in mente un controllo accurato dello stato dei fossi presenti sul territorio. Questo per evitare gli sversamenti illeciti che si sono ripetuti in questi anni e che tanti disagi hanno creato. Ricordiamo tutti quanti problemi creò uno sversamento avvenuto nel Fosso della Ficoccia che portò alla chiusura del Liceo Meucci e dell’Istituto Rosselli per qualche giorno. Preservare oggi il nostro territorio vuol dire consegnare domani ai nostri figli un ambiente salubre. I risultati dello studio epidemiologico, del resto, ci dicono chiaramente che questo progetto di risanamento del territorio non può più essere rinviato”.

 

“Stimoleremo, quindi – conclude Vulcano – campagne periodiche nelle zone del territorio comunale potenzialmente critiche. Grazie ai modelli di simulazione di dispersione degli inquinanti, la stessa Arpa garantisce la valutazione della qualità dell’aria sull’intero territorio. Così come stimoleremo le attività di controllo delle emissioni di sostanze inquinanti da impianti industriali per la verifica ed il rispetto dei valori limite di emissione di sostanze inquinanti in atmosfera. Di concerto con i cittadini, le associazioni e i comitati di quartiere tuteleremo le nostre terre, i nostri fossi e la nostra aria. Non vogliamo più quartieri di serie a e quartieri di serie b. Vogliamo un territorio unito, solidale e rispettoso delle norme.  In questi giorni i cittadini ci hanno raccontato più volte di aver ricevuto decine di promesse da parte degli amministratori comunali ma che i problemi non sono mai stati risolti.  Con noi la tutela del territorio e dell’ambiente diventerà una questione di primaria importanza. Stop al degrado ambientale che in questi anni ha creato disagi ai cittadini del centro e, soprattutto, delle periferie apriliane. Vogliamo un territorio sano, pulito e riqualificato”.

 

Cogliamo l’occasione per ricordarvi che domani, giovedì 7 giugno, a partire dalle 19 presso il parco dei Mille si svolgerà la chiusura della campagna elettorale della coalizione di centrodestra che sostiene il candidato sindaco Domenico Vulcano.











Le Più Lette

To Top