LA politica

Cisterna – Alberto Ceri (Cisterna Ideale): “Coalizione ibrida Pd-Forza Italia ma sono convinto che nel 2018, di ibrido, si scelgono soltanto le macchine”

Alle parole di Andrea Santilli replica Alberto Ceri – noto esponente giovanile – oggi candidato nella lista Cisterna Ideale con Mauro Carturan. “Le parole del segretario del Partito Democratico mi fanno sorridere perché dopo la scelta perdente con la candidatura di Panfili nel 2014, per la seconda volta consecutiva tale partito si trova costretto ad appoggiare un candidato proveniente dal centro destra piuttosto che un esponente che provenga dalla base del proprio partito. Non entrando nel merito della bontà della scelta, il mio ragionamento è puramente ideologico poiché amministrare è prendersi responsabilità delle proprie azioni ma soprattutto della propria squadra. Confesso al segretario Santilli che se fossi un militante del Pd non sarei così entusiasta di dover nuovamente sostenere un candidato riconducibile alla destra e soprattutto in coalizione con Forza Italia. A nome della squadra rispediamo quindi al mittente l’accusa di essere una coalizione scollata e precaria e trovo simpatico che nel farlo si utilizzi il tentativo  di agitare in perfetto stile renziano lo spauracchio del pericolo dell’estrema destra, vorrei ricordare al segretario che con queste affermazioni il Pd di Renzi è stato già sonoramente bocciato a livello nazionale dalla stragrande maggioranza degli italiani. Faccio un in bocca al lupo alla coalizione ibrida Pd-Forza Italia ma sono convinto che nel 2018, di ibrido, si scelgono soltanto le macchine”.











Le Più Lette

To Top