LA politica

Cisterna – Candidato Del Prete: “Obiettivo della mia amministrazione sarà quello di rivalutare l’ex Mulino Luiselli”

In molti hanno partecipato, ieri pomeriggio, presso la Sala della Pace al Palazzo comunale di Cisterna di Latina all’incontro-dibattito “Cultura e Territorio”.

Ha aperto i lavori il candidato sindaco Gianluca Del Prete. “Riscoprire la nostra città, ritrovare un’identità ormai persa e costruire qualcosa di buono intorno alla storicità della nostra Cisterna. Sono queste le priorità per riportare la cultura in primo piano. Cisterna deve ripartire da qui – ha detto Del Prete – ovvero dalla cultura e dall’agricoltura mettendole in sinergia tra loro per creare delle nuove opportunità di sviluppo economico per la città. Questa è la mia idea di cultura per Cisterna. Il nostro territorio è ricco di attrattori culturali di grande valore storico, ma questo non basta, bisognerà fare delle scelte politiche che nel medio – lungo periodo permetteranno di costruire un sistema turistico integrato, che coinvolga imprenditori, associazioni di categoria, artigiani, agricoltori e lo stesso tessuto sociale, che sia da volano per la città”. Quanto alla tutela e la valorizzazione delle bellezze storico-architettoniche di Cisterna, Del Prete ha sottolineato come obiettivo della sua amministrazione sarà quello di rivalutare l’ex Mulino Luiselli con lo strumento dei programmi di rigenerazione urbana attraverso la legge regionale numero 7 del 2017 (in particolare l’articolo 2 della stessa legge). “Come pure – ha aggiunto Del Prete – sarà importante far diventare Palazzo Caetani il vero e proprio ‘palazzo della cultura’. Ma per far sì che questa valorizzazione sia efficace occorrerà intervenire sui servizi di base (accessibilità e ricettività) ai quali le precedenti amministrazioni non hanno dato il giusto peso. Le attrattive turistiche da sole non bastano”.

Quindi il candidato sindaco ha fatto appello agli imprenditori locali affinché si adoperino ad investire sulla città creando fondazioni, “un modo anche per rivendicare il loro senso di appartenenza”. 

A seguire è intervenuto Paolo Garofalo, Archeologo e dottore di Ricerca in Storia Antica, il quale attraverso un’accurata relazione ha permesso ai presenti in sala di cogliere le “grandi potenzialità di Cisterna” in termini di luoghi, monumenti e reperti.

“Grandi opere – ha detto – che possano dare il giusto risalto alla città di Cisterna grazie anche ad un sindaco capace come sarà di sicuro Gianluca Del Prete”.

 











Ultime Notizie

To Top